Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


NUDA VITA
di Daniela Frascati


  • Acquista questo libro su Webster.it




  • Genere: Narrativa

    Trama:
    Delfina è una ragazza in coma a seguito di un incidente, chiusa in quello stato che i medici definiscono minimal responsive. Attorno a lei i personaggi che fanno parte della sua esistenza: la madre, donna ingombrante e perfezionista; un padre lontano, mite e un po' egoista; un fidanzato inconsistente che nasconde una colpa terribile; la fisioterapista; le amiche.
    Una girandola di amici e parenti che si affolla sul guscio apparentemente vuoto della protagonista e, nel bene e nel male, porta avanti la sua vita. Eppure ognuno di loro è prima di tutto a se stesso che parla, mettendo a nudo le meschinerie e le paure che stanno a fondamento di ogni relazione, in una rappresentazione della normalità che sconfina pericolosamente con il suo opposto, quella sottile e banale follia del quotidiano in cui è immersa la nostra vita.
    Fuori Delfina, un succedersi di storie e di colpi di scena. Dentro, l'inquieto vaneggiare di Delfina in attesa del risveglio. Ma se fosse proprio lei a non voler aprire gli occhi?

    Commento:
    Dopo Amori anomali D. Frascati torna con qualcosa di diverso, non racconti stavolta, ma un romanzo intenso e commovente che ha in comune con il precedente libro un aspetto importante: l'attenzione rivolta verso l'animo umano, il suo sentire, i pensieri - cupi o felici - che lo agitano.
    Nuda vita è una storia particolare la cui protagonista, Delfina, pur se in coma riesce benissimo a catalizzare l'attenzione del lettore, grazie ai suoi monologhi toccanti ed agli sprazzi improvvisi di ricordi delle persone che la circondano, perché con la sua "quasi assenza" influenza in qualche modo le loro vite e non gli consente di staccarsi da lei ma anzi, li attrae (anche se per motivi molti diversi) e ne diviene quasi il muto confessore.
    Nella sua stanza, figure diverse si alternano senza tregua, voci spesso ipocrite che - solo davanti a quel che ritengono un involucro ormai vuoto - mostrano la loro vera natura. Da una madre possessiva e totalizzante che considera la figlia una bambola di sua proprietà, pianificandone la vita fin nei minimi dettagli, ad un padre assente e debole, pronto a dileguarsi senza curarsi di lei, pur di non confrontarsi con la moglie; da un fidanzato senza carattere e superficiale, che ha solo voglia di ricominciare senza di lei dopo appena un paio di mesi, ad un innamorato insicuro e vigliacco, disposto a sacrificare l'amore verso di lei per il quieto vivere, fino alle false amiche, ipocrite e gelose. Tanta è la doppiezza che circonda la giovane donna, che il suo desiderio di restare "in questa felicità che è assenza ma, a tratti, rimanda echi di un altrove dove non voglio più tornare" diviene comprensibile e quasi condivisibile!
    Uniche figure positive risultano la fisioterapista Alma e lo zio Andrea, le sole persone che riescono ad andare oltre le apparenze, a guardare (ed a guardarsi!) con gli occhi del cuore, preoccupati davvero del benessere altrui e non solo del proprio interesse.
    Così, mentre i giorni lentamente sfilano, la follia sembra prendere il sopravvento e gli eventi paiono affrettarsi verso il loro assurdo epilogo... ma qualcosa di inatteso accade! In un finale imprevedibile che, nonostante tutto, si rivelerà toccante e delicato, Delfina troverà infine il modo di far valere un ultimo guizzo di volontà. Molto bello.
    (Maria Guidi)

    Della stessa autrice:
    Amori anomali
    Ilir e gli effetti secondari del vento



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy