Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Narrativa

Trama:
Il sole splende raggiante, una leggera brezza turbina nell'aria, dalle parti di Lestijarvi, una madre di famiglia sforna brioche alla cannella; un automobilista ubriaco, nelle vicinanze di Kokkola, provoca un incidente mortale. Insomma in Finlandia è iniziata l'estate. In questa frizzante mattina, il vecchio consulente agrimensore Taavetti Rytkonen, in preda all'amnesia, si trova in mezzo a un parcheggio di taxi, con l'apparente e unica preoccupazione di farsi un perfetto nodo alla cravatta. E' il giovane tassista Seppo Sorjonen che si offre di aiutarlo. Rytkonen scopre una mazzetta di banconote nella sua tasca, Sorjonen è su quattro ruote pronto a godersi l'estate. Così i due uomini scorrazzano nell'Ostrobotnia.

Commento:
Ogni volta che leggo un libro di Paasilinna, la prima reazione è quella di dire “adoro quest’uomo”, che si conferma come uno dei miei scrittori preferiti di romanzo in romanzo; con i suoi libri a volte surreali, riesce sempre a far ridere, sognare e nello stesso tempo riflettere su argomenti fin troppo seri.
Questo romanzo è bellissimo e, se dalla trama chi non conosce l’autore può pensare ad una “banale” commedia, in realtà è molto di più: è un romanzo sulla solidarietà umana, sulla solitudine e la vecchiaia, sull’amicizia che nasce all’improvviso anche al di là di età, ceto sociale e idee di vita, il tutto narrato con lo stile agrodolce ed ironico che caratterizza l’autore, permettendogli di trattare qualsiasi argomento con allegria e leggerezza ma senza mai ridicolizzarlo.
Di contorno alla storia vera e propria, ci sono le descrizioni paesaggistiche che ci mostrano la Finlandia con i suoi splendidi panorami, atmosfere ed immagini che l’autore sa creare con una chiarezza tale da farle sembrare fotografie. E ancora, ci sono le avventure, spesso paradossali, degli animali, sempre presenti nelle sue storie, che con atteggiamenti quasi umani fanno ridere di cuore il lettore.
Un libro solo che riesce però a provocare tanti sentimenti ed emozioni diverse, davvero bellissimo.
(Maria Guidi)

Dello stesso autore:
Sangue caldo, nervi d'acciaio
I veleni della dolce Linnea
Il mugnaio urlante



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy