Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Saggi

Trama:
Corruzione, manipolazione della verità, sorveglianza illecita, stragi e assassini costellano da anni la vita del nostro paese: la cronaca non smette di ricordarci che una buona parte della lotta politica avviene su un terreno occulto. L'Italia non è certo un'eccezione, anche se l'estensione delle pratiche e delle reti di potere nascoste ha conosciuto un'entità e delle forme, non di rado drammatiche, le cui conseguenze hanno ancora oggi un peso rilevante nella conformazione del nostro sistema sociale. Il potere invisibile costituisce la faccia nascosta del pianeta democratico: comprendere la democrazia e agire al suo interno significa inevitabilmente fare i conti con questo suo versante oscuro. Il saggio si interroga sulle ragioni e sulle conseguenze di un fenomeno più che mai attuale che ci riguarda tutti, anche perché ha spesso ricadute sulla nostra vita quotidiana. E a partire dalla consapevolezza della pericolosità del potere invisibile che, nelle conclusioni, vengono individuate alcune condizioni per una maggiore trasparenza del nostro sistema politico.

Commento:
Non si può certamente definire di facile lettura questo saggio di Vincenzo Sorrentino, ma è tuttavia molto interessante, in quanto offre numerosi spunti di riflessione per interpretare aspetti fondamentali della vita politica contemporanea, con l'ausilio di una serie di citazioni dei più illustri studiosi di scienze politiche e filosofia di ogni tempo.
Vengono affrontate problematiche di estrema importanza ed attualità, dal conflitto tra sicurezza e privacy, sempre più in primo piano con l'aumento e il continuo perfezionamento dei sistemi di controllo tecnologici, all'influenza dei servizi segreti nell'orientare l'opinione pubblica, come accaduto in America e in tutto il mondo occidentale, in occasione delle recenti guerre in Iraq ed Afghanistan.
Tema centrale del volume è il rapporto tra potere invisibile e democrazia, con il paradosso che vede i sistemi democratici quasi costretti ad adottare politiche repressive ai limiti dell'abuso, per proteggere se stessi.
Particolarmente attuale la riflessione sul segreto di Stato, a volte necessario per tutelare gli interessi delle nazioni, ma spesso usato abusivamente, per impedire di svelare verità scomode per le autorità di governo, contro il quale si schierano organizzazioni (ad esempio Wikileaks) che, pubblicando documenti segreti come avvenuto qualche mese fa, rischiano di provocare situazioni imbarazzanti o incidenti diplomatici.
Con la sua opera, in definitiva, l'autore ci invita a riflettere su quanto pericoloso possa essere il potere invisibile per la vita delle istituzioni democratiche del nostro come di ogni altro paese, e su cosa sia possibile fare, individualmente e collettivamente, per riconoscere ed evitare ogni abuso.
In appendice, una ricchissima bibliografia, utile per chi abbia il desiderio di approfondire i temi trattati nel libro.
(A.S.R.)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy