Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Narrativa

Trama:
Dopo aver lasciato l'esercito, Hector Chetwode-Talbot, Eck per gli amici, accetta un'offerta di lavoro dal suo vecchio commilitone Bilbo, il quale gli affida il settore delle pubbliche relazioni della sua società di investimento. In realtà Eck ne capisce poco o nulla di finanza e tutto quello che deve fare è semplicemente fornire a Bilbo contatti interessanti tra i suoi numerosi amici e conoscenti della buona società inglese. Al resto - ovvero convincerli a investire ingenti somme di denaro - pensa lo stesso Bilbo. E anche se presto all'orizzonte cominciano a profilarsi le nubi di un'imminente crisi economica, Eck si ritrova ricco e soddisfatto e non si fa troppe domande sul proprio lavoro. Poi, durante un breve viaggio nel sud della Francia dedicato al golf in compagnia del suo amico Henry, Eck fa la conoscenza di Charlie Summers, un uomo affascinante e allo stesso tempo buffo e improbabile, che si sta nascondendo lì in seguito a un "equivoco" con l'ufficio britannico delle tasse e che vive di espedienti e progetti campati in aria. Questo incontro casuale cambierà per sempre il futuro dei tre uomini: poco tempo dopo, infatti, Charlie Summers si presenta a casa di Henry nel Gloucestershire con l'intenzione di stabilirsi in quella zona per lanciare il suo nuovo business, una linea giapponese di cibo per cani. I destini di Eck e di Charlie Summers a questo punto si incrociano di nuovo in una maniera assolutamente inaspettata.

Commento:
Contrariamente a quel che ci si aspetta dal titolo, il libro non racconta delle avventure di questo personaggio, Charlie, che è invece una sorta di guida, di ispirazione e di alter ego del protagonista, Hector Cletwide-Tolbot detto Eck, un ex-ufficiale dell'esercito che lavora in una società di prestiti.
Il suo lavoro consiste nel presentare alla società potenziali clienti, guadagnando molto senza lavorare troppo: ci troviamo infatti in Inghilterra, nel periodo di grande lavoro per le banche che continuano a concedere prestiti come se i soldi non mancassero mai; tutto questo, pochi mesi prima della grande crisi economica che coinvolgerà il mondo intero.
Charlie e Eck si incontrano per caso ma si intuisce subito che i due, nonostante siano molto diversi, hanno qualcosa in comune, a partire dalla straordinaria somiglianza fisica che c'è tra loro. Entrambi hanno infatti i capelli rossi e i tratti del viso simili, si potrebbero quindi scambiare tranquillamente per fratelli, di cui Charlie è il più vecchio.
Quest'ultimo è un uomo d'affari anticonvenzionale, non si veste certamente elegante e ha un modo di fare invadente ma non importuno, quasi come un bambino curioso. Charlie è un personaggio particolarmente curato dall'autore del libro: originale e stravagante allo stesso tempo, riesce ad essere sempre ottimista ed è la sua figura che conferisce quel tono lievemente ironico al romanzo, ravvivandone la narrazione.
Libro dal lessico ricercato per quel che concerne il mondo dei fondi d'investimento, anche se non ha una trama particolarmente ricca appare come un mezzo per denunciare il consumismo degli ultimi anni, descritto attraverso uno sguardo ironico alla realtà che ci circonda.
(Jessica Franco)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy