Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


UNA STORIA NELLA STORIA. Ricordi e riflessioni di un testimone di Fossoli e Buchenwald
di Giilberto Salmoni


  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Webster.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it




  • Genere: Storie vere/Storia e informazione

    Trama:
    "(A Buchenwald) sentivi di essere vicino a uomini di alto livello, non con riferimento al ruolo che avevano avuto, ma per come si comportavano: erano persone come te. Il ruolo di prima era cancellato e sentivi una vicinanza che ti dava una forte carica. Lo vedo adesso. Allora non lo percepivo. Sentivo che eravamo legati allo stesso destino, che avevamo lo stesso nemico e cercavamo di fare il possibile per aiutarci".
    Queste riflessioni di Gilberto Salmoni scorrono sotterranee lungo tutto il racconto della sua esperienza di internamento a Fossoli e Buchenwald, rievocata con la freschezza e l'immediatezza dello sguardo del ragazzo di allora e filtrate dall'esperienza di oggi.
    Nel testo prendono vita episodi di un passato lontano, affiorano volti di persone care e di sconosciuti, risuonano frammenti di dialogo evocati dalla parola fluida e precisa dell'autore, in un testo dove tutto, anche l'appendice documentaria, vuole testimoniare la grande tensione verso ideali di giustizia, libertÓ e uguaglianza che avrebbero dovuto animare la nuova societÓ uscita dalla guerra.

    Commento:
    E' noto che la questione dei campi di concentramento nazisti ha giocato, in questi anni, un ruolo decisivo nella ricostruzione della memoria e della documentazione, anche per il semplice fatto - non secondario - di chiedersi cosa succederÓ nel lungo tempo, una volta che i protagonisti di quella stagione saranno tutti scomparsi e dovessero ritornare alla carica, con varie scuse e pretesti, i "negazionisti" vecchi e nuovi.
    Per questo occorre davvero ringraziare chi, come Gilberto Salmoni, nato nel 1928, si trov˛ a quindici anni internato con la famiglia a Fossoli e venne poi deportato a Buchenwald, insieme al fratello maggiore.
    Salmoni, in pratica, Ŕ uno che da venti anni concorre a ricordare e ricostruire, scrivendo numerosi libri e continuando ancora oggi, a pi¨ di ottanta anni, a girare per le scuole e testimoniare, facendo di ci˛ un impegno di vita.
    Egli spiega come gli sia rimasta impressa per sempre la sensazione di essere vicino a uomini di alto livello "non con riferimento al ruolo che avevano avuto ma per come si comportavano" e racconta con emozione vivissima episodi lontani, da cui affiorano volti e sguardi sconosciuti affratellati dalla tensione verso ideali di giustizia, libertÓ ed eguaglianza.
    Grazie alla collaborazione della storica Anna Maria Ori, specialista di storia e didattica della storia, viene fuori il molteplice livello del ricordo e della documentazione, delle fonti e degli archivi, in un drammatico susseguirsi di storie, episodi, nomi, fotografie di epoca; una documentazione ricca, commossa e partecipe.
    Si veda, alla fine, la stessa appendice documentaria aggiunta dalla Ori - bollettini, documenti, elenchi di nomi - col risultato di unire il documento e la fonte, la memoria e l'emozione, in un rinnovato racconto che Ŕ insegnamento e parabola umana, lezione storica e sdegno.
    (Attilio Mangano)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy