Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


TOXICITALY. Ecomafie e capitalismo: gli affari sporchi all'ombra del progresso
di Antonio Pergolizzi


  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Webster.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it




  • Genere: Saggi

    Trama:
    Sono stati armati e coccolati dall'intera classe dirigente di questo paese. I "mercanti di veleni" sono una costola del capitalismo. O meglio, ne sono stati la premessa. Sono il tratto tipico dell'economia criminale, sono delinquenti ma anche imprenditori spavaldi e pronti a tutto, conoscono le leggi e le sanno violare, frequentano i salotti della politica con i suoi ammiccamenti, conoscono i paesi con le loro strade, chi comanda e chi soggiace, le discariche da usare e riusare, le campagne da violentare, fiumi, torrenti, cave e semplici terreni da avvelenare e maledire. Hanno come paravento aziende e inestricabili intrecci societari. Come moderni carovanieri riempiono camion e camion, attraversando in lungo e in largo la penisola. Come i trafficanti di droga seminano morte, ma non fanno notizia, non creano allarme sociale. Quella di Antonio Pergolizzi è un'inchiesta a tutto tondo che parte da lontano, ovvero da quando colpevoli scelte politiche e industriali hanno lasciato per decenni l'Italia in una sorta di limbo dove non c'erano leggi e, quando c'erano, non si applicavano. In questo limbo si sono create le condizioni ideali per favorire il mercato illegale e il business delle ecomafie.

    Commento:
    In questo interessante e documentatissimo saggio Antonio Pergolizzi, giornalista ed esponente di Legambiente, ci conduce alla scoperta dei retroscena del mondo della gestione dei rifiuti, ripercorrendo la storia della normativa succedutasi nel tempo - sempre tuttavia in ritardo rispetto alle problematiche di crescente gravità sopravvenute nel corso degli anni - e parallelamente, riepiloga il susseguirsi delle indagini svolte dalle forze dell'ordine sul mercato illegale dei rifiuti e gli affari delle ecomafie.
    Si rivela molto istruttiva la lettura di Toxicitaly, in quanto l'autore traccia con dovizia di particolari un quadro complessivo dei delitti compiuti nei confronti dell'ambiente e della salute pubblica non soltanto in Italia, ma in tanti paesi, anche remoti, nei quali trafficanti senza scrupoli hanno riversato materiali di ogni genere e di elevata nocività.
    Particolarmente sconvolgente è la quantità innumerevole di inchieste giudiziarie e di operazioni delle forze di polizia che hanno portato alla scoperta di situazioni di grave pericolo per l'ecosistema, che avranno conseguenze spesso non prevedibili ma certamente gravissime anche per le future generazioni.
    C'è comunque in conclusione la speranza che la legislazione sempre più rigorosa introdotta negli ultimi anni, unitamente alla consapevolezza da parte delle pubbliche amministrazioni dell'importanza della corretta gestione dei rifiuti con la raccolta differenziata e il relativo riciclaggio, possa portare ad un miglioramento della situazione complessiva, evitando almeno di aggravarla e scongiurando conseguenze pressoché irreparabili.
    (A.S.R.)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy