Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Mistery

Trama:
Spirito Blu Ŕ una storia eccezionale eppur comune, fatta certo di romanticismo ma con un'ulteriore destinazione oltre al sentimento: l'autrice infatti, laureatasi a Modena in Giurisprudenza ed attiva nel campo dei diritti umani ed animali sin da giovanissima (quindi ben conscia del fatto che il mondo si pu˛ purtroppo cambiare soltanto un po' alla volta), ha voluto lanciare una frecciata alla collettivitÓ falsamente laica, tanto lenta nel progresso sociale, giuridico e scientifico, quanto ignara di sÚ.
Spirito Blu Ŕ dunque un'invettiva all'antropocentrismo, il vizio umano pi¨ grande, il primo e probabilmente l'ultimo, radicato seme di violenze immani.

Commento:
Un romanzo molto particolare quello della Satrioni, che vede essere umani, Asteridi, universi e strane auree intersecarsi per raccontare la storia di Eva, Aleksee ed Iraida, senza dimenticare la piccola Laika ed il misterioso Gael.
Le vicende che ruotano intorno a questi personaggi, al di lÓ dell'intreccio in sÚ, servono all'autrice prima di tutto per fare una critica spietata verso la societÓ moderna, descritta come egoista e concentrata solo su se stessa, con uomini e donne convinti di essere al centro dell'universo e che tutto il resto - natura ed animali in primis - debba sottostare ai loro bisogni e, troppo spesso, anche ai loro capricci.
L'intento Ŕ di certo molto nobile, ma non si pu˛ negare che la Satrioni appaia un po' eccessiva nei giudizi che emette per bocca dei suoi personaggi, ad esempio quando afferma che "...ci sono degli esseri umani fortunati e tutti gli altri sono spazzatura..." oppure, riferendosi al novanta per cento dell'umanitÓ, dice che "...non servono a nulla e se muoiono non ha importanza. [...] Prima crepano e meglio Ŕ..." o, sempre parlando degli esseri umani, "...ritengo siano cancerigeni per la vita stessa...".
Tali giudizi, dettati dalle riflessioni sull'egoismo dell'uomo, sulle sofferenze troppo spesso inferte gratuitamente agli animali ed alla natura o verso i propri simili pi¨ deboli ed indifesi, tendono per˛ ad infastidire il lettore, per la generalizzazione che viene fatta.
A prescindere dalle opinioni personali sugli argomenti trattati, Spirito blu rimane comunque un romanzo che si legge agevolmente, per quanto nelle prime pagine tutto appaia decisamente troppo perfetto per essere realistico e nelle ultiime - quando Aleksee si sofferma a spiegare ad Eva quel che non conosce - diventi invece un po' lento e intricato.
Resta da dire che, se lo scopo dell'autrice era quello di lanciare una provocazione ai suoi lettori, di certo ci Ŕ riuscita, in quanto il suo Ŕ un romanzo che, nel bene e nel male, colpisce e fa riflettere, ma non lascia indifferenti.
(Maria Guidi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy