Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Amore e sentimenti

Trama:
Un canto d'amore e di disperazione, la storia di una vita sospesa intorno al dolore per il coma dell'amato. Un viaggio nei sentimenti, nell'eros e nella paura alla scoperta della parte più oscura di sé.
Un incidente stradale: un TIR travolge un'auto mandando in coma un uomo e in frantumi i mondi dei familiari e dell'amante. La difficile convivenza di queste due realtà nel momento del dolore s'intreccia alle vicende talvolta tragiche e talvolta grottesche degli altri personaggi dando vita ad una narrazione poetica, ma anche sapida e corrosiva, dei sentimenti umani.
La perdita violenta e straziante dell'amato porta Giulia ad un naufragio improvviso dove un piano diabolico architettato da una persona insospettata la trascinerà in un'esperienza estrema che l'aiuterà a capire i suoi limiti e convivere con l'enorme vuoto lasciato dall'assenza del suo amante. La scoperta dell'inganno ma anche l'amicizia vera e profonda con Silvia, un'amicizia che lentamente cura le ferite e riempie i vuoti dell'anima, l'aiuteranno a chiudere con il passato e a predisporsi ad un futuro incerto ma pieno di speranza.

Commento:
Un romanzo che parla di sentimenti in senso lato quello di E. Miari, una storia coinvolgente che - passando soprattutto attraverso esperienze estreme - ci mostra fino a dove sia capace di spingersi un essere umano, spesso sorprendendo prima di tutto se stesso.
Amore e passione oppure sesso come puro appagamento fisico; amicizia e comprensione dalle persone da cui meno uno se lo aspetterebbe ma anche follia... quante emozioni si nascondono dietro gli occhi di chi ci vive accanto? E fino a dove può giungere un essere umano se il dolore è troppo forte?
Giulia, disposta per amore ad accontentarsi di essere sempre l'altra donna, si ritrova sull'orlo del baratro quando il suo uomo finisce in coma a seguito di un incidente. Ritrovarsi improvvisamente sola la metterà di fronte alle proprie paure e le farà scoprire di esser capace di cose che non avrebbe mai creduto possibili.
La medesima situazione, ma da un punto di vista opposto, vivrà l'autista del TIR che ha causato l'incidente; lui e Giulia si incontreranno dietro lo stesso vetro ad attendere un risveglio che forse non ci sarà. Due persone diverse, mosse da motivazioni e sentimenti contrastanti ma con qualcosa in comune: gli eccessi cui il dolore troppo grande li conduce. Intorno ai due altre vite, altri personaggi che riserveranno tante sorprese, positive e negative, ma che serviranno infine a rimettere tutto nella giusta prospettiva.
Una storia moderna che si snoda tra ospedali e social network, tra incontri reali e virtuali che mostrano quanto ampia sia la gamma di persone in cui ci si può imbattere quotidianamente e ci ricorda che dietro un monitor, alla fine, ci sono sempre persone reali, con le proprie paure, le piccole e grandi manie e le insicurezze che il video può invece celare.
Non solo Giulia ma anche altre donne descritte dall'autrice vivono i sentimenti in modo quasi distruttivo, aggrappate a relazioni sbagliate o poco soddisfacenti come se non avessero diritto (o non meritassero) qualcosa di diverso... fino a che qualcosa cambia, eventi piccoli o grandi che fanno da punto di svolta e danno la forza di ricominciare, con un nuovo sguardo, positivo, sulla vita e sul futuro.
(Maria Guidi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy