Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Amore e sentimenti

Trama:
Anna è apparentemente serena, vive un periodo della sua vita in cui tutto sembra andare bene. Quello che la tiene in piedi, però, non sono le semplici e fondamentali cose a cui tutti ambiscono, come una casa, un lavoro, degli amici veri e una famiglia vicina, il suo è un equilibrio conquistato a furia del dolore e della sofferenza che sedimentandosi nell'anima le hanno permesso di crescere e di diventare più forte. Ma mentre si gode un momento di ambita serenità, arriva una telefonata che la riporterà al suo passato, in una storia d'amore conclusa che continua a fare male. Intanto Anna a sue spese, nel tempo che è passato dalla fine dell'amore allo squillo del telefono, ha imparato a conoscersi e a volersi bene e a non darsi per vinta neanche davanti alle prove più difficili della vita. Così, mentre sarà davanti a Marc, il suo perduto amore, nella stanza d'ospedale in cui è ricoverato, non avrà paura di affrontare quegli occhi e di ascoltare le sue domande: ormai sa cosa rispondere.

Commento:
Un racconto sensibile, profondo, toccante. Un piccolo libro di poco più di cento pagine, che si leggono tutte di un fiato! Non appena si inizia a sfogliarle, infatti, si viene immediatamente catapultati in una sorta di mondo parallelo, dove il vero protagonista diventa il lettore.
Quale donna non ha mai vissuto una delusione d'amore? Quale non sogna ad occhi aperti il proprio principe azzurro, sforzandosi comunque di rimanere coi piedi ben saldi a terra per non rimanere troppo coinvolta e finire col sentirsi dipendente da lui? Ma alla fine si sa che, quando ci si innamora, non si può fare a meno di farsi trascinare in un turbine di emozioni e speranze, proprio quelle che riesce a comunicare Sara Bellagio con questo romanzo!
Il ritmo è allegro, vivace e spiritoso, grazie ai numerosi dialoghi creati con uno stile colloquiale e diretto; le conversazioni sono sostenute soprattutto tra Anna e la sua migliore amica Pam, una ragazza che dopo una dura sconfitta amorosa, riesce a riprendere in mano la propria vita con una carica invidiabile. Pam è un personaggio fondamentale del libro e rimarrà al fianco di Anna sempre, assecondandola e condividendone i problemi. Ma, forse, non si può dire proprio tutto a un'amica...
L'autrice lascia in secondo piano le descrizioni dell'ambiente, che prende infatti in considerazione solo se, in qualche modo, toccano la sensibilità della protagonista e suscitano in lei emozioni forti. Qualche piccolo refuso è presente, ma viene completamente oscurato dall'ondata di sentimenti che travolge il lettore.
Un finale a scelta lascia a chi legge la possibilità di decidere, in base alle proprie esperienze o speranze, come concludere questo paragrafo della vita di Anna. Consigliatissimo.
(Jessica Franco)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy