Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Narrativa

Trama:
Liam ha 28 anni ed è fortemente intransigente nei confronti della società. Isabel è la sua giovane donna che, immolandosi in un simbolico suicidio per amore, fugge a Firenze dove troverà un'amica e una potente dolcezza che le farà partorire splendide fiabe. Caravaggio è un gatto molto amato e malato di epilessia. Ci penserà Vittorio, genio della galenica, che esplorerà il suo talento fino a scoprire un preparato a base di marijuana per curare definitivamente l'amico a quattro zampe. Lavinia e Sayd sono due fratelli disposti a seguire Liam incondizionatamente.
Un romanzo denso, forte, che odora di giustizia e dove pure la violenza appare come un mezzo per raggiungere qualcosa: quel qualcosa che il giovane Liam non farà mai morire, anche se - nel suo paradosso interno - teme, fino alla paura di cedere al suo fiore del male. Una storia in cui trovare un senso anche in una vita al limite di se stessi per abbracciare poi rinascita e libertà: questo è Liam.

Commento:
Pubblicato dalla casa editrice Leggere per cambiare, il cui fine è quello di promuovere opere che puntano alla crescita della persona, il romanzo di Ranicchi rientra perfettamente in quest'ottica, grazie alla storia intensa di Liam, il giovane protagonista dal carattere difficile che l'autore tratteggia con grande efficacia.
Lo stesso vale per gli altri personaggi, da Vittorio ad Isabel, da Lavinia a Sayd e addirittura alla signora Moroni, tutte figure importanti e ben delineate, con un preciso ruolo nell'intreccio. Attraverso la loro presenza l'autore ci parla d'amore e d'amicizia, dimostrandoci quanto conti la fiducia da parte di coloro che ci circondano e quanto sia importante la loro vicinanza nel salvarci dal commettere sbagli irreparabili e nel proteggerci a volte, o prima di tutto, anche da noi stessi.
Liam, che sembra considerare la violenza come unica risposta a ciò che gli accade, mostra però un enorme rispetto non solo nei confronti delle persone a cui tiene, ma anche verso tutti coloro che reputa indifesi: la tenera vicina di casa, gli animali, quelli che non sono in grado di difendersi. Lo caratterizza inoltre un rispetto assoluto verso la libertà altrui, che si evince anche nell'accettazione delle scelte di Isabel che, pur amandolo, lo allontana per non farsi distruggere da lui e dal suo modo di essere.
Questa dualità, questi aspetti così contrastanti del carattere del protagonista hanno uno stretto legame con la sua storia precedente ed è così che, tra presente e passato, tra un oggi vissuto sempre in bilico e i ricordi di eventi remoti nel tempo ma ben presenti nella memoria, tra un Liam adulto ed uno bambino, la storia della sua esistenza si srotola, pagina dopo pagina, portando il lettore se non a giustificare, certamente a capire il perché di certi atteggiamenti.
Il particolare epilogo sembra quasi ridare a tutto il giusto equilibrio, mostrando un ragazzo pronto a rimettersi in gioco e capace di tenere testa, in qualche modo, alle proprie paure ed a ricominciare.
Un apprezzamento specifico va fatto per i racconti scritti da Isabel, piccole storie a sé che mostrano la grande sensibilità d'animo di Ranicchi, che riesce ad immedesimarsi benissimo nell'animo femminile, descrivendo molto bene il mondo e le emozioni viste attraverso gli occhi di una donna.
Un bel romanzo, incisivo e ricco di spunti di riflessione.
(Maria Guidi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy