Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Narrativa

Trama:
La storia narrata in questo libro segue il percorso di vita del protagonista, Luca, dall'età di 16 anni fino ai 38/40, raccontando avventure e disavventure d'impatto fortemente drammatico, a volte raccapricciante, a voler sottolineare un'esperienza di vita fuori dal comune. Da subito il lettore viene catapultato nella realtà dura, cruda e brutale del carcere, nel quale il protagonista deve scontare una pena di 21 anni per un omicidio passionale.

Commento:
Questo di L. Mazzuoli è un romanzo che parla di crescita interiore e di perdono, perdono soprattutto da parte di se stessi, che è quello più difficile da ottenere.
La storia si snoda attraverso un periodo di oltre vent'anni e racconta la vita di Luca, il protagonista, che a causa di un omicidio passionale commesso da adolescente, trascorrerà la gioventù in carcere, diventando uomo proprio tra quelle mura.
Ma quanto è dura la vita in quegli ambienti? Quanta violenza gratuita, quanto dolore si cela in quelle celle che, molto spesso, invece di rieducare corrompono definitivamente l'animo umano? E' quel che l'autore cerca di descrivere, con parole intense e scene spesso brutali ma, al di là di ciò che ci si aspetterebbe, le pagine più dolorose sono, forse, quelle in cui più che del dolore fisico, Mazzuoli racconta quello interiore.
In un oceano di sofferenza però, un giorno qualcosa cambia e l'aiuto - soprattutto spirituale - arriva proprio da dove meno lo si aspetterebbe.
Il libro sembra quasi distinto in due parti, la prima di dolore e penitenza; la seconda di speranza nel futuro e di rinascita. All'uscita dal carcere Luca si troverà in un mondo che conosce poco, che è cambiato parecchio rispetto a come lo aveva lasciato anni prima entrando in carcere e la tanto sospirata libertà non sarà poi così facile da affrontare. Amicizia e amore riscalderanno, pian piano, la sua esistenza e, piano piano, i fili del destino si riannoderanno.
Una bella storia, di maturazione e speranza che, seppur presenti dei refusi e diverse ingenuità nella trama, scorre fluida e coinvolge il lettore, forse per la semplicità con cui è narrata. I protagonisti sono caratterizzati abbastanza bene e, per quanto alcuni risultino un po' sopra le righe, La via del mar resta però un bel romanzo, intenso e pieno di buoni sentimenti, capace di far credere che, se lo si desidera davvero e ci si impegna, le cose possano cambiare e la vita offrire una seconda opportunità.
(Maria Guidi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy