Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Per ragazzi

Trama:
La Stella della Fantasia è una raccolta di dieci fiabe fantastiche psicologiche per bambini e per grandi. Le prime nove fiabe raccontano le vicende di un bambino che incontra farfalle fantastiche, pupazzi parlanti, folletti; nella decima ed ultima ritroviamo tutti i personaggi in una grande festa finale.
Le storie, scritte in modo chiaro, semplice e colloquiale, sono improntate esclusivamente sulla fantasia: in ogni fiaba sono celati moltissimi spunti che inducano il lettore a fantasticare, superando quegli stereotipi che spesso impediscono alla fantasia di volare.
La Stella della Fantasia non è una lettura esclusivamente per bambini: è anche un invito agli adulti affinché prestino maggiore ascolto ai più piccoli, abbiano maggiore rispetto per la loro straordinaria capacità di sognare e fantasticare anche quando questa va oltre l'ordinario

Commento:
Le dieci fiabe raccontate da Luca Doveri e originalmente illustrate da Anna Lisa Gneri, introducono il lettore in un mondo fantastico, in cui gli animali e i pupazzi parlano, i folletti abitano i boschi e musica e sogni hanno ancora la capacità di guarire. Racconti brevi ma intensi, i cui protagonisti sono sempre i bambini, con la loro ingenuità ma anche con la loro purezza e con la capacità, ancora intatta, di stupirsi di fronte alle meraviglie della natura e di credere nella fantasia e nella magia del mondo che ci circonda.
Leggendole ritornano alla mente, nella struttura e in parte nei contenuti, i 101 racconti zen. Così come in quelle, anche le storie di Doveri invitano il giovane lettore - ma soprattutto quello adulto - a fermarsi, fosse anche solo il tempo della breve lettura, ed a riflettere su temi molto spesso dimenticati dalla nostra società moderna e occidentale. Storie che vogliono ricordarci che quello che vediamo tutti i giorni è solo una piccola parte della magica natura che spesso si manifesta ai nostri occhi fra il visibile e l'invisibile e che non dobbiamo mai smettere di ascoltare il nostro cuore e ciò che in esso è racchiuso.
Come scritto nel racconto zen "La stanza del tesoro", non dobbiamo andare a cercare in giro chissà quale illuminazione o verità: la nostra stanza del tesoro è già in noi, dobbiamo solo aprirla e usare bene i tesori che vi troviamo dentro.
Dobbiamo imparare ad ascoltare la voce della fantasia, ormai imprigionata nel mondo dei libri, e risvegliare il fanciullino che è in noi, quella voce nascosta nel profondo di ognuno di noi che ci permette di scoprire e di entrare in contatto con aspetti nuovi e misteriosi che altrimenti sfuggono ai nostri sensi e alla ragione; dobbiamo cercare la stella delle nostre fantasie, dove rifugiamo il nostro io ogni attimo in cui creiamo qualcosa di magico; quella stella dove ognuno di noi vola ogni volta che comincia a pensare con la fantasia, a sognare, a vivere qualcosa che la nostra mente non ha ancora accettato come reale, ma che comunque, dentro di noi, sappiamo che vale la pena vivere.
(Raffaella Galluzzi)

Dello stesso autore:
Volami accanto
La piramide dei desideri



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy