Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Saggi

Trama:
L'epoca in cui viviamo è quella del dominio e del vuoto, che sta creando individui senza alcun rispetto verso sé stessi e gli altri esseri viventi che popolano questa meravigliosa Terra, incapaci di ascoltare il proprio essere e aridi di sentimenti.
Abbiamo perso il senso di fratellanza che dovrebbe legarci agli altri abitanti di questo pianeta e la capacità di sentircene parte. Aumentando sempre di più la cattiveria, l'arroganza, il controllo sulla natura e gli altri esseri viventi al fine di migliorare l'esistenza umana, per ironia della sorte, stiamo progressivamente impoverendo la qualità della nostra stessa vita.
La società di oggi è una società corrotta nella mente e nel cuore, che ha bisogno di annullare tutto e ripartire con solidi basi affinché le generazioni future possano progredire non perdendo mai di vista i veri valori.

Commento:
La sociologa Barbara Giovanelli fa un'impietosa analisi della società di oggi, a partire dal rapporto dell'uomo con la natura e con gli animali, fino ad arrivare all'educazione dei bambini ed adolescenti, passando per il ruolo diseducativo della televisione. Uno sguardo che non lascia scampo.
L'uomo, fin dal momento in cui viene alla luce, ha in sé una componente buona e l'altra cattiva; man mano che cresce queste componenti si manifestano a seconda delle esperienze di vita, dell'educazione ricevuta e delle scelte compiute.
Per "soffocare" la parte cattiva dentro di noi, o quanto meno per renderla innocua, dobbiamo imparare ad ascoltare, toccare, gustare tutto ciò che ci appaga arrivando, in questo modo, ad una maggiore consapevolezza di ciò che diciamo e soprattutto di ciò che abbiamo. Se tutto questo non ci basta, è il momento di cambiare vita!
Un flusso di coscienza, l'esternazione di una scrittrice forse un po' disillusa e scoraggiata dalla società e dall'uomo che, come lei stessa dice, è "cattivo e irrispettoso verso tutto e verso tutti".
Come reagire a tutto questo? Ricordandoci sempre che l'unico vero valore che dobbiamo possedere siamo noi stessi, con tutti i pregi e i difetti. Soltanto imparando a valorizzarci per ciò che siamo, tirando fuori la nostra forza interiore, riusciremo a rispettare gli altri e soprattutto noi stessi perché, come dice la Giovanelli, il portare rispetto verso gli altri è la più alta forma di civiltà, la più grande conquista dell'uomo.
(Benedetta Gigli)

Della stessa autrice:
Italiani volete sopravvivere in questa jungla? Cambiate mentalità!
21/12/2012



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy