Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Per ragazzi

Trama:
Una favola senza tempo. Stefano è un bambino di quattro anni che abita nell'ultima casa con giardino in mezzo a una fitta selva di grattacieli di vetro e acciaio, infinite strade che si intersecano le une alle altre, e tanto cemento. Tutto accade una tiepida mattina di primavera. Guardando al di là della finestra, Stefano nota una specie di animaletto dal pelo bianco e soffice che pare dormire nell'erba con la testa tra le zampe. No. Non si tratta, come pensava, di un gattino che ha perduto la sua mamma, ma di una piccola nuvola, una nuvola bambina caduta dal cielo e che non sa più come tornare a casa.

Commento:
Storia dolce e morbida come una nuvola, per l'appunto.
Il piccolo Stefano stringe una forte amicizia con una soffice e bianca nuvola che si accasa nel suo giardino e che, grazie alle sue cure, diventa un albero. A Stefano non importa più conoscere altri bambini, non gli importa di andare a casa loro a trovarli, gli bastano il suo giardino e l'albero di nuvola, che è il più grande amico che si possa avere. Con lui parla tutto il tempo, l'albero gli racconta storie meravigliose sulla Creazione e a lui può confidare le sue prime speranze e i suoi grandi sogni.
Ad un certo punto, però, Stefano deve andare via: il suo papà e la sua mamma decidono di traslocare perché pensano che il loro bambino stia soffrendo di solitudine, perché passa troppo tempo in quel giardino, creandosi amici immaginari e parlando da solo; no, no, non è possibile!
E' il giorno della partenza e anche la nuvola decide di andarsene; in fondo, perché rimanere da sola in quel giardino, dove nessuno più parlerà con lei? Dolcissimo, arriva il commiato dal piccolo Stefano: "Piangi. Perché vuoi vivere e crescere a modo tuo, che è il più bello e il solo modo di abbracciare ogni cosa. Piangi, finché non ti mancheranno le forze e non ti cullerà il buon sonno che aiuta a guarire ogni ferita e fa dimenticare ogni dolore".
Ma la storia continua... Forse, nel giardino di ciascuno di noi. Andate a controllare, magari sta arrivando una nuvola bianca e spumosa solo per voi!
(Benedetta Gigli)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy