Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Italiani volete sopravvivere in questa jungla? Cambiate mentalità!
di Barbara Giovanelli


  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Webster.it
  • Acquista questo libro su Webster.it




  • Genere: Saggi

    Trama:
    La nostra Italia è quella che è perchè rispecchia ciò che la maggioranza vuole che sia.
    Un paese dove non esiste la meritocrazia, dove c'è troppa ignoranza, maleducazione e dove il pessimismo dilaga a macchia d'olio. Le tensioni, le difficoltà di tutti i giorni portano le persone a guardare al futuro con sfiducia, ad essere scettici circa il futuro, a non credere nella possibilità di migliorare e cambiare.
    Ma è già troppo tardi per cambiare?

    Commento:
    Torna in libreria con un nuovo breve saggio Barbara Giovanelli, laureata in sociologia e amante della Natura e di tutti gli esseri meravigliosi che popolano la Terra da molto tempo prima di noi: gli animali, con un libro che è forse il più critico di quelli pubblicati fino ad ora.
    Quest'ultimo lavoro, infatti, analizza gli aspetti che rendono il nostro Paese quello che è oggi: un posto dove la meritocrazia non esiste, dove impera la maleducazione, dove per trovare lavoro serve più "conoscere le persone giuste" che non essere preparati e così via.
    Quella della Giovanelli è un'analisi spietata della situazione attuale, ma non si tratta di critiche fini a se stesse: l'autrice, infatti, non è affatto pessimista, ma spera anzi nel cambiamento, suggerendo soluzioni ed alternative.
    Uno degli aspetti negativi verso cui il libro punta maggiormente il dito è la mancanza di meritocrazia - la meritocrazia in Italia purtroppo non esiste - a favore, invece, di coloro che vanno avanti per motivi che nulla hanno a che vedere con le capacità possedute. La conseguenza è il cattivo funzionamento di aziende, enti, attività commerciali e di qualunque altra struttura in cui, invece di esser presenti presone che meritano e che saprebbero come agire, lavorano persone senza alcuna professionalità ma con gli agganci giusti.
    Le riflessioni che la Giovanelli fa sono interamente condivisibili; spiazza invece un po' la sua mancanza di distacco. La partecipazione e la rabbia che traspaiono, infatti, fanno sembrare il libro uno sfogo personale più che un saggio, almeno in certi punti. Ciò non intacca, comunque, la validità delle riflessioni e delle analisi dell'autrice, che ci ricorda che per cambiare le cose dobbiamo, prima di tutto, credere in noi stessi e che ogni momento è quello buono per cambiare una vecchia abitudine.
    (Maria Guidi)

    Della stessa autrice:
    21/12/2012
    L'uomo è cattivo nell'animo



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy