Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Amore e sentimenti

Trama:
Con la potenza di una prosa che viene dal cuore, con l'ironia e la leggerezza delle rime di una lunga suite a ritmo di rap, due monologhi si intersecano, raccontando in modi diversi la stessa vita normale di un uomo che è diventato adulto e poi padre e che vorrebbe condividere con il figlio adolescente le conoscenze emotive che l'hanno portato fin lì.
Un libro sui sentimenti, teatrale, ironico e autoironico, drammatico e personale come solo il racconto del mondo interiore può essere. Scritto come una guida immaginaria senza esserlo, come un vademecum per suggerire al figlio come farsi largo fra i meandri della vita sentimentale e affacciarsi al futuro e all'altro da sé con sguardo fiducioso e indulgente. Sapendo, però, che nella vita si impara dalla propria esperienza e non dal racconto di quella degli altri…

Commento:
Attraverso le pagine di questo piccolo libro possiamo trovare un padre dall'animo gentile, capace di condividere in maniera impeccabile i propri sentimenti e le proprie riflessioni.
Ci troviamo di fronte ad una paternità di qualità, che contribuisce all'educazione ed alla crescita del figlio facendo attenzione alla sfera emotiva del ragazzo.
E' sicuramente una lettura adatta a figli che hanno dovuto imparare a proprie spese tutto ciò che riguarda le faccende d'amore, ma anche ai genitori che vogliono riflettere sul proprio operato o che vogliono raccontare una dolce e simpatica storia ai figli pre-adolescenti.
Si tratta di un libro piacevole, che porta con sé un'educazione sentimentale di valore, ma manca di uno "spessore" più significativo. Essendo una lettera al figlio da parte del padre, è una lettura molto "arginata", mirata alla situazione dei due protagonisti, cosa che rende sicuramente difficile un'immedesimazione, poiché la storia di ognuno di noi è sempre unica; è però possibile trarne qualche pillola di insegnamenti.
Non è qualcosa che verrà spontaneo richiedere al proprio librario di fiducia, ma se capita l'occasione di leggerlo, potrebbe servire come spiraglio (sfuggente) di riflessione introspettiva.
(Jessica Franco)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy