Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Thriller

Trama:
Dalla costa danese alle Orcadi, dopo aver galleggiato sulle acque del mare per chissÓ quanto tempo, una bottiglia che racchiude un vecchio messaggio ritorna in Danimarca e finisce sulla scrivania dell'ispettore Carl M°rk, capo della Sezione Q per i casi irrisolti. Il pezzo di carta Ŕ ingiallito, la scritta confusa. Mancano alcune lettere, e l'acqua salmastra e la condensa hanno fatto il resto: il testo risulta incomprensibile. Fatta eccezione per una parola, scritta con il sangue: AIUTO. Grazie alla preziosa assistenza di Assad e di una Rose in veste inedita, non passerÓ molto prima di capire che a lanciare nel mare quel messaggio disperato sono stati due ragazzi imprigionati che chiedono di essere liberati. Ma chi sono questi ragazzi, e perchÚ negli anni nessuno ne ha denunciato la scomparsa? Potrebbero essere ancora vivi? In un'indagine il cui ritmo incalza giorno dopo giorno e la tensione si fa sempre pi¨ palpabile, Morck incrocia la strada di una donna prigioniera di un matrimonio disperato e di un seducente rapitore che agisce con molto sangue freddo. Un uomo misterioso che lo conduce nel mondo chiuso delle sette religiose, dove troppo spesso il significato di "amore per il prossimo" viene tragicamente frainteso e menzogna e reticenza sono compagne silenziose di una fede distorta che pu˛ solo generare odio. Un uomo che conosce la veritÓ spaventosa che le onde del mare hanno trascinato alla deriva troppo a lungo.

Commento:
Jussi Adler-Olsen torna in libreria con un nuovo e avvincente romanzo che ha per protagonisti Carl M°rk e la Sezione Q, specializzata in casi irrisolti.
Stavolta le indagini traggono spunto da una bottiglia che, dopo tanti anni (decisamente troppi per chi era coinvolto!), arriva per caso sulla scrivania di Carl, coinvolgendo tutta la squadra in una nuova inchiesta.
Chi ha scritto quella richiesta di aiuto? C'Ŕ qualche possibilitÓ che sia ancora vivo? E' possibile che qualche criminale sia ancora, a distanza di tanto tempo, a piede libero?
Il messaggio nella bottiglia ha un avvio lento, tutto sembra muoversi al rallentatore, quasi come se la trama seguisse lo stesso ritmo di quelle indagini che hanno atteso per anni prima di essere avviate. Di colpo per˛ le cose si mettono in moto e tutto inizia a girare vorticosamente.
Ragazzi spariti nel nulla, intere famiglie che si trasferiscono senza una ragione apparente e un uomo misterioso - abilissimo nel non rivelare mai la sua vera identitÓ - che da anni sembra agire indisturbato.
Come mai non esistono denunce per i ragazzi scomparsi? Cosa si nasconde dietro i tanti improvvisi traslochi? In che modo sono coinvolte le sette religiose?
Mentre la suspence aumenta pagina dopo pagina, ci si rende conto di quanto l'intricato intreccio creato dall'autore sia, in realtÓ, lineare e ben costruito.
Tante storie, tutte quelle dei personaggi minori, si inseriscono alla perfezione nel filo conduttore principale, contribuendo a creare un romanzo coinvolgente e pieno di colpi di scena, dove ogni evento finisce, pian piano, per trovare la giusta collocazione.
Un Carl sempre un po' fuori, Rose e sua "sorella" che sembrano lavorare alternativamente al caso e Assad che, nonostante faccia quasi da fulcro per tutti i malumori della squadra, dimostra qualitÓ e spirito investigativo inattesi, rendono questo libro davvero piacevole.
Non resta che sperare che l'autore ci regali, al pi¨ presto, una loro nuova avventura.
(Maria Guidi)

Dello stesso autore:
Selfie



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy