Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Per ragazzi

Trama:
Dopo "Un arcobaleno di note", pubblicato nel 2011 per contribuire alla ricostruzione di un asilo dell'Aquila distrutto dal terremoto, ecco un altro libro di favole, questa volta accompagnate da deliziose ricette, pensato per dare un aiuto concreto a Monterosso dopo l'alluvione dell'autunno 2011. Fiabe in cucina e in tutte le salse, insomma, raccontate grazie alla voce di un gruppo di bambini e ragazzi dai sette ai sedici anni, "aiutati in cucina" dalle indispensabili mamme, nonne e zie. Il finale? Non si può rivelare. Unica indiscrezione: è una "favola" di oggi, una favola vera. Età di lettura: da 5 anni.

Commento:
Dalla pazienza di mamma Zoe - che ascoltando lo sfogo della sua migliore amica al telefono prepara una pasta veloce con quello che ha nel frigorifero - nascono le famosissime "Penne al telefono". Il terribile Cipollino, un ragazzino davvero monello e disubbidiente, impara a non combinare più marachelle (frittate) ed anzi a preparare tante frittate vere (con prezzemolo, formaggio, porri o cipolla) da offrire agli abitanti del suo paese. A Verduramix non esistono bambini, perché vivono tutti nel regno dei Superdolci, dove possono mangiare dolci a volontà; solo quando i sovrani dei due regni decideranno di governare assieme nel nuovo villaggio di Dolciverdure, si potranno mangiare sia dolci che verdure, con indubbio vantaggio dei bambini che, con tutti quei dolciumi, stavano ingrassando e perdendo i denti a causa della carie...
In questo originalissimo volume curato da Giovanna Tonelli ed edito da Aereostella, le fiabe, inventate da giovanissimi scrittori, aiutano i piccoli lettori - ed anche gli adulti - a comprendere l'importanza di una corretta alimentazione sin da bambini. Come in ogni fiaba che si rispetti, anche in queste - i cui protagonisti sono i più disparati, da Cacao Amaro a Zuccherofilato, da Nonno Carota alla Principessa Insalatina - c'è una morale finale, un insegnamento prezioso per bambini, genitori ed educatori. Attraverso questi brevi racconti, infatti, non solo si impara a mangiare bene distinguendo tra alimenti sani e meno sani, ma si comprende l'importanza della tolleranza, del rispetto delle diversità e soprattutto, in un'epoca in cui sono crescenti le malattie legate ad un cattivo rapporto con il cibo e con il proprio corpo, ad accettarsi così come si è e a vedere il cibo non come un demone di cui avere terrore, ma come un prezioso dono per crescere sani e in salute.
Il volumetto è arricchito da simpatici disegni, ad opera di Paola Fontanari, che si possono colorare e ritagliare, e da una breve introduzione che illustra il nobile fine della pubblicazione di queste storie: una carezza per chi sta ancora soffrendo per la perdita di qualcuno o di qualcosa a causa di una calamità naturale, e un contributo alla ricostruzione di quanto è stato devastato dalla furia della natura; i proventi delle vendite saranno infatti devoluti per la ricostruzione di Monterosso.
(Raffaella Galluzzi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy