Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Storie vere

Trama:
Il devastante resoconto fatto in prima persona sulla coraggiosa lotta di tre sorelle per fuggire da una comunità perversa che le ha derubate dell'infanzia.
Kristina, Celeste e Juliana nacquero nel culto de "I bambini di Dio". Ma le loro esperienze erano un mondo lontano dalla concezione cristiana dell'amore e del perdono. L'organizzazione era instaurata con la loro "cura" praticata attraverso tortura fisica e mentale, controllo del pensiero, pornografia, prostituzione, atti terrificanti ed abuso sessuale.
Le tre sorelle sono state separate tra di loro e dai loro genitori molto giovani vivendo in diverse comunità nel mondo sotto la "cura" dei loro "guardiani". Era loro negato l'accesso all'istruzione formale e alle cure mediche, forzate a vagare per le strade mendicando denaro, ed erano picchiate spietatamente per "crimini" imprevedibili come leggere un'enciclopedia.
Ecco, tutte e tre le sorelle, che soffrirono le peggiori forme di abuso e furono strappate l'una all'altra, si sono finalmente riunite. In "Essere Innocenti" rivivono le loro esperienze di come siano sopravvissute - e quindi fuggite - ad un culto che ha preteso le vite e l'innocenza di migliaia dei suoi membri. La loro è una storia terrificante di perversione e perdita ma, in definitiva, è un racconto su un immenso amore ed incommensurabile coraggio. (Juliana Buhring)

Commento:
La storia di Juliana e delle sue sorelle, Kristina e Celeste Jones, è oltre l'immaginabile. Il racconto di una vita all'interno di un culto religioso, quello dei "Bambini di Dio" che ci porta in un mondo lontano dalla concezione cristiana dell'amore e del perdono. Un'infanzia fatta di maltrattamenti nel racconto di un'esperienza tristemente segnata da una quotidianità fatta di dogmi religiosi e pratiche spirituali.
"Essere Innocenti", edito da Menthalia nella versione italiana di "Not Without My Sister" che ha venduto più di 500.000 copie in tutto il mondo risultando best seller in diversi Paesi, è la forte denuncia di quello che è accaduto a un'intera generazione di bambini, vittime dell'organizzazione fondata e gestita da David Berg che si ispirava alla cultura hippy e all'amore libero.
Le sorelle oppresse da un forte condizionamento psicologico e da un indottrinamento che non dava nessuna possibilità di scelta, sono cresciute in questa condizione fino alla scelta di abbandonare la setta.
Tra le pagine dei racconti fatti in prima persona dalle protagoniste, prende il sopravvento la voglia di ribellarsi ad un condizionamento sia fisico che psicologico vissuto seguendo un percorso di fede cieca. Nell'aspetto più inquietante del culto, la Legge dell'Amore, un precetto religioso dettato da Berg secondo cui Dio è amore e l'amore è uguale al sesso, la narrazione si macchia di violenze cui nessuno era escluso, tantomeno i minori.
"Essere Innocenti" è una storia di tenebre e luce, narrata nei più vividi passaggi di un viaggio emotivo durante il quale Juliana, Kristina e Celeste si confrontano, dapprima in segreto e poi apertamente, con le devastanti conseguenze prodotte da un culto che ha preteso le vite e l'innocenza di migliaia dei suoi membri che vivevano "Come farfalle catturate in un'appiccicosa ragnatela".
Un libro di speranza che ha dato voce a tutti quei bambini che il culto ha provato a zittire.
(Recensione fornita dall'editore)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy