Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Saggi

Trama:
Facebook ha demolito le barriere convenzionali e formali portandoci in una nuova realtà fatta di "Mi piace", timeline e tag, in cui le condivisioni, il passaparola e le opinioni si posizionano al centro della quotidianità. La discussione sull'utilizzo corretto del più famoso social network è aperta, complessa e coinvolge tutti, soprattutto chi, per paura o incapacità, preferisce rinunciare a una tra le più interessanti opportunità, anche di tipo educativo, offerte oggi da internet.
Il volume si rivolge principalmente a insegnanti, educatori e genitori che desiderano imparare a padroneggiare Facebook, per apprendere come gestire la propria privacy, sfruttarne le potenzialità e coordinare correttamente gruppi, pagine e profili, in modo da avvicinarsi al linguaggio dei più giovani. "Do you speak Facebook?" fornisce un'originale panoramica del mezzo che permette di svincolarne la fruizione da un aspetto prettamente ludico e di apprezzarne quello formativo.

Commento:
Lanciato da Mark Zuckerberger nel 2004, con circa un miliardo di utenti attivi mensilmente, Facebook, che deve il suo nome agli annuari pubblicati da alcuni college statunitensi, è il social network che ha modificato in poco tempo il modo di comunicare e di rapportarsi agli altri. Facile, intuitivo e gratuito, come tutte le novità è osannato da una parte e demonizzato dall'altra.
Certo è - ci spiega Anna Fogarolo - che non si può non prendere atto della sua esistenza, non si può ignorare questo potente mezzo di comunicazione. L'autrice invita, piuttosto, a conoscerlo meglio, per saperlo governare ed utilizzarlo anche (e qui si rivolge ad insegnanti e genitori) per trasmettere conoscenze e tessere un rapporto educativo corretto anche in un ambiente così complicato come il web.
Un'esauriente trattazione dei vari aspetti connessi alla fruizione di Facebook, dalla gestione della privacy alla tutela dei minori, dalla strutturazione del profilo alla pubblicazione dei contenuti (con tanto di box di approfondimento e glossario alla fine del volume) anticipa il nucleo della trattazione.
Come può un insegnante fare di Facebook un ambiente di apprendimento? Anna Fogarolo mette a disposizione la propria esperienza per indicare alcuni suggerimenti per essere un buon insegnante digitale; un'etica del web, se così la possiamo chiamare, che permetta di avvicinarsi correttamente al linguaggio ed al mondo dei giovani.
In realtà sono già molti gli insegnanti che utilizzano Facebook per comunicare con i propri studenti ed una ricerca eseguita dall'Università del Maryland ha dimostrato che gli insegnati che incorporano i social media in classe ottengono lezioni maggiormente seguite. Maggior coinvolgimento, maggior ascolto, maggiore disponibilità al dialogo con gli adulti.
Questo a conferma che se vogliamo comprendere i nostri ragazzi - che usano Facebook e hanno fatto proprio un linguaggio nuovo, colmo di timeline, app, amici, fan, like, chat, post - se vogliamo veramente capirli ed accompagnarli nel loro processo di educazione e formazione, non possiamo ignorare questo potente strumento di comunicazione; è anzi nostro dovere conoscerlo, per poterlo usare al meglio delle sue potenzialità.
Un saggio consigliato non solo agli insegnati, ma soprattutto ai genitori.
(Raffaella Galluzzi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy