Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Poesia

Trama:
"Condizione d'essere" è una sofferta raccolta di poesie nate dall'esigenza dell'autrice di compiere un essenziale percorso interiore finalizzato alla ricerca identitaria di sé e del senso della vita in un periodo particolarmente critico della propria esistenza. Esse esprimono, dunque, altalenanti pulsioni sospese tra vita e morte in un'atavica contrapposizione duale che caratterizza da sempre il tormentato cammino dell'uomo. Attraverso le poesie l'autrice è riuscita, pur con durezza, a trovare il fondamento profondo della propria stabilità personale, definendosi in una consapevolezza di sé e del mondo che oltrepassa i meri confini materiali e temporali per abbracciare una visione "cosmica dell'esistenza".

Commento:
Le poesie esprimono sempre qualcosa di molto personale, i sentimenti e le emozioni di chi le scrive vengono, di colpo, messi allo scoperto e proposti al lettore, che si trova così a dover fronteggiare quel che l'autore ha dentro...
In Condizione d'essere ci troviamo di fronte ad un'autrice i cui sentimenti, spesso negativi, trasudano con forza dai suoi versi.
In questa silloge poetica - nata, forse, per il bisogno personale dell'autrice di colmare un vuoto (da "Le mie poesie": [...] Devo arginare il mare della mia solitudine. Devo colmare di pianto, di riso e d'amore il vuoto abissale della mia sommità.) - ci sono la rabbia e la rassegnazione, la fatica di vivere ma anche una tenue speranza, c'è amore e c'è rassegnazione.
Tutti i sentimenti che, quotidianamente, agitano l'animo umano a seconda del momento che si vive, Angela Marino li esprime nelle sue poesie con semplicità, in modo diretto, riuscendo a colpire il lettore ed a fargli percepire quei versi come vicini, come propri, dando a tanti la possibilità di riconoscersi in quei versi.
Le poesie di questa raccolta esprimono una presa di coscienza, di sé prima di tutto, cosa che rappresenta la base per una felice esistenza:
Vivere è amarsi.
Se non si ama se stessi
ci si uccide pian piano
e di crudele veleno
ci si riempie il cuore.

Che si attraversi un momento di apatia o rabbia ([...]... muore la vita sull'amaro selciato della mia rabbia più nera. o ancora: Momento statico di vita. Sono sospesa tra terra e cielo cullata solo da sensazioni vuote...) o un momento di gioia e speranza ([...]e, dunque, una canzone soave vorrei intonare ora affinché possa il mio cuore d'umanità candida gioire.), la Marino riesce perfettamente a trasmettere i propri sentimenti, toccando l'animo del lettore. Molto bello.
(Maria Guidi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy