Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Narrativa

Trama:
Chi è K.? Un semplice impiegato di banca giunto a Praga sulle orme di Kafka per un pellegrinaggio mistico-letterario? Un funzionario del governo italiano in missione segreta? Un alter-ego del più celebre personaggio kafkiano? E perché il Processo dello scrittore praghese è tanto temuto dalle autorità della Repubblica Ceca? "Cercando Kafka" è un tributo appassionato ad uno dei più grandi scrittori del Novecento che si misura sull'unico campo di battaglia possibile: quello in cui alla logica subentra l'assurdo.

Commento:
Qualcuno doveva averlo calunniato, perché, senza che avesse fatto nulla di male, una mattina Josef K. fu arresato.
Impossibile non ricordare l'icipit de "Il Processo" nel leggere il romanzo di Guido Marcelli, magistrato in servizio presso il tribunale di Latina, con all'attivo già due raccolte di racconti.
Il protagonista, K., è un impiegato di banca, semplice e dimesso, la cui unica passione è la letteratura praghese del 1900. E così, giunto a Praga proprio per una sorta di pellegrinaggio letterario, si trova suo malgrado invischiato in una serie di vicende curiose e strampalate, ai limiti della realtà.
Chi ha letto qualcosa di Kafka non faticherà a scorgere i numerosi richiami allo scrittore praghese: dalle situazioni improbabili ed incredibili, agli ambienti scuri e sinistri (la stanza stessa dove alloggia K., un letto singolo, un comodino striminzito, un bugigattolo per il vestiario e un inginocchiatoio sistemato proprio sotto la finestrella che dava sulla strada) che tanto ci ricordano "Il Processo". E in questo viaggio nel mondo kafkiano, incontriamo persino alcuni personaggi del panorama letterario dello scrittore praghese: da Titorelli, il pittore e ritrattista giudiziario de "Il Processo", alle guardie della Polizia Segreta, fino alle imperscrutabili quanto inquietanti Autorità Centrali.
Tutti gli attori che calcano la scena del romanzo di Marcelli sono ambigui, mai sinceri fino in fondo, sempre torbidi ed in qualche modo angoscianti. Eppure, nonostante lo stile diretto e adusto, gusterete appieno la storia in cui si troverà intrappolato K., scorgendo nel finale persino un barlume di speranza: il primo raggio di sole, all'orizzonte, sopra i tetti dorati di Praga, sulla Montagna Bianca e più su ancora, oltre i profili verticali del Castello, annunciava finalmente l'arrivo del giorno.
(Raffaella Galluzzi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy