Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Narrativa

Trama:
Un uomo ricco, per non sembrare uno sfaccendato o un parassita, arriva al punto di pagare qualcuno che lo assuma, così da risultare una "persona che lavora". Una ragazza, cattolica e attivista per la vita, per costringere il compagno ad accettare di fare un figlio arriva al punto di compiere un'azione improponibile. A un giovane idraulico non è permesso esercitare, a vantaggio di concorrenti indubbiamente meno capaci ma in possesso d'una laurea dal nome surreale. Un comune impiegato, poco amante del lavoro, realizza finalmente i suoi sogni di pigrizia grazie a un tragico attentato - a opera di terroristi islamici - che distrugge e rade al suolo l'azienda in cui lavora. Sono queste solo alcune delle storie presentate in Vangelo del cavolo, coi suoi quattordici racconti. Uno sguardo che ci conduce - con perfidia e ironia - nei "tradimenti quotidiani" di cui la vita si nutre. Tra vicende e personaggi a loro modo inquietanti: ma al contempo, stranamente, anche molto familiari.

Commento:
"Se esiste perfino un Vangelo di Giuda, perché non può esistere un Vangelo del cavolo?", con queste parole E. Monti introduce il suo libro, quattordici racconti disincantati ed a tratti surreali. Con grande ironia l'autore ci parla delle piccole e grandi delusioni che il destino riserva quotidianamente a ciascuno di noi, ma anche dell'improvviso realizzarsi dei sogni più nascosti, di desideri utopici la cui concretizzazione si presenta però con aspetti e conseguenze inimmaginabili.
In questo universo variegato incontreremo una donna pronta a tutto pur di realizzare i propri desideri, incurante dei sentimenti altrui; vedremo un impegato pigro ritrovarsi, di colpo, al centro delle attenzioni di tutti, curato e coccolato; assisteremo alla dissertazione di un professore e un suo studente sulle conseguenze causate da Dante con i suoi Paolo e Francesca; vedremo poi la battaglia silenziosa portata avanti dagli Sterili; donne che girano in bikini anche in città, per strada e negli uffici; uomini additati da tutti perché si ribellano... Da queste brevi storie - ironiche e spiritose ma decisamente veritiere, nonostante l'aspetto surreale - emerge la critica verso alcuni comportamenti oggi fin troppo diffusi: l'insensibilità verso i sentimenti altrui, le truffe ai danni di persone ingenue, i posti di lavoro dati a chi ha le conoscenze invece che le capacità, i compromessi che si devono accettare, giorno dopo giorno, per sopravvivere.
Particolare l'ultimo racconto, Il dio normalità, in cui l'autore si rivolge direttamente ai lettori, per regalar loro una delle storie più sarcastiche del volume.
Lo stile è scorrevole ed il libro è ben scritto e interessante perché, nonostante la patina di irrealtà volutamente creata da Monti, i messaggi che vuole trasmettere sono, nella maggior parte dei casi, chiari ed attuali, oltre che pienamente condivisibili. Una raccolta originale e piacevole.
(Maria Guidi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy