Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


UN MISTERO CHIAMATO GIOCONDA
di Francesco Saverio Russo


  • Acquista questo libro on line




  • Genere: Narrativa

    Trama:
    Lei era tornata. Erano quasi due mesi che non la sognavo.
    Mi chiedeva se ero arrivato alla soluzione, ma io non capivo proprio cosa intendesse.
    «Si spieghi meglio, cosa dovrei sapere? Io non la conosco».
    Qualche istante di silenzio, poi rispose.
    «Tu dovresti conoscermi e sapere benissimo chi sono».
    Si avvicinò di qualche passo. Riuscivo appena a vedere che indossava un abito scuro; si intravedeva qualcosa di più chiaro, sembrava del bianco, ma c'era poca luce e lei era ancora molto lontana.
    «Mi dica almeno il suo nome, o dove ci siamo conosciuti».
    La signora chinò il capo; aveva qualcosa fra le mani, ma vista la distanza era impossibile stabilire di che cosa si trattasse.
    «Non posso dirti il mio nome».
    Perché tanto mistero? Forse è un nome poco usuale, pensai. O forse non lo sa neppure lei come si chiama.
    «Francesco! So benissimo come mi chiamo!».
    Aveva letto nei miei pensieri, come è possibile tutto ciò?
    Chi avevo di fronte? Ma soprattutto, cosa avrei potuto fare per lei?

    Commento:
    Tutto ha inizio da un sogno. L'apparizione di una donna che chiede aiuto sconvolgendo la vita del "prescelto". Protagonista un uomo di 38 anni, appassionato ed esperto d'arte che sa amare e valorizzare i propri artisti, proprietario di una galleria di "pezzi unici". Due bambini bellissimi, una splendida moglie di origine francese, tante soddisfazioni dal lavoro quotidiano e usuali gite al lago: una realtà serena e appagante fa da cornice alla curiosa vicenda.
    I sogni notturni divengono abituali appuntamenti con un misterioso e coinvolgente passato, un lungo percorso a tappe, a partire dal 1200 fino ad arrivare al Rinascimento, i cui personaggi principali sono celebri personaggi storici.
    Tra questi Re Dionigi del Portogallo, la cui storia si ricollega ai cavalieri templari e sua moglie Isabella, la Regina che sta dalla parte dei deboli, il cui unico sogno è condurre una vita umile all'insegna della santità. Un ulteriore flashback mostra il Cardinale Luigi d'Aragona ed il suo segretario protagonisti di un viaggio nell'Europa di inizio '500. La posta in gioco è un'opera d'arte dal valore inestimabile, di gran luna superiore al denaro necessario per comprare un'intera cittadina. La grande amicizia tra il Cardinale Luigi e Papa Leone X, i rapporti con il Re Francesco I, i conflitti d'interesse tra i potenti dell'epoca, la ricerca del gusto e dello sfarzo tipico rinascimentale e l'attività del più grande genio interprete del suo tempo sono solo alcuni degli elementi che costituiscono la narrazione. Una brillante conclusione dai tratti sentimentali cita infine il maggior esperto d'arte del '600.
    Il finale riconduce magicamente l'intera vicenda ai giorni nostri, riconoscendo in essa un unico ed eterno comun denominatore tra passato e presente: lo sconfinato amore per l'Arte.
    (Recensione fornita dall'autore)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy