Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


TANGO E GLI ALTRI. Romanzo di una raffica, anzi tre
di Francesco Guccini e Loriano Macchiavelli


  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Webster.it




  • Genere: Gialli e polizieschi

    Trama:
    Il partigiano Bob viene accusato di aver massacrato la famiglia di un fascista. Una strage che può alienare ai partigiani il favore della popolazione e così sono gli stessi compagni della brigata Garibaldi a fucilare Bob. Ma qualcosa non torna, e a far luce viene chiamato Benedetto Santovito, ex maresciallo dei carabinieri, reduce dalla Russia e ora partigiano di Giustizia e Libertà. L'escalation degli eventi bellici impedisce a Santovito di portare a termine un'indagine appena iniziata ma molti anni dopo, nel 1960, il passato bussa di nuovo alla porta e una lettera appassionata e struggente obbliga il maresciallo a ritornare sul caso.

    Commento:
    Una indagine su un vecchio delitto avvenuto ai tempi dell'ultima guerra, costringe il maresciallo Santovito a tornare in luoghi mai dimenticati per riprendere le fila di un lavoro lasciato incompiuto. Un interessante giallo pieno di colpi di scena, con tanti indizi regalati al lettore per indurlo a delle conclusioni che, con l'indizio successivo, risultano errate rimettendo in discussione tutti i ragionamenti precedenti.
    Ci si muove alternativamente fra la memoria di ciò che accadeva vent'anni prima, durante la lotta partigiana, e il presente (ambientato nel 1960); si rivedono i vecchi compagni di tante battaglie, i quali hanno ormai tutti una posizione: chi sindaco, chi avvocato, chi barista, ecc. L'incontro con queste persone fa tornare alla mente vecchi episodi di vita vissuta, descritti con grande passione, e ci si trova a far parte di questo gruppo di commilitoni che man mano si conoscono intimamente e per soprannome, come se si fosse vicini e coinvolti nelle loro difficoltà, come se si partecipasse attivamente ai loro turni di guardia e ai loro sacrifici nei nascondigli delle montagne emiliane. E sono proprio le montagne emiliane la seconda attrattiva di questo bel romanzo, con le descrizioni particolareggiate di una realtà rurale d'altri tempi: una cittadina a misura d'uomo dove tutti si conoscono e le giornate scorrono con un tempo senza misura, luoghi dove è importante essere e non apparire, luoghi dove si vive ancora bene e si dà importanza alle cose essenziali del quotidiano. Viene quasi voglia di individuare il posto per andare a trascorrerci una vacanza rilassante.
    Una conclusione assolutamente inaspettata giunge solo nelle ultime pagine e questo permette di non distogliere mai l'attenzione. Insomma un bel libro che non deluderà nessuno per i tanti aspetti interessanti.
    (Norberto Loricati)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy