Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Narrativa

Trama:
"Aveva capito che sarebbe dovuto rassomigliare ai rettili del deserto: selvatici e inespressivi, solitari e avversi a chiunque, che vivono di poco e non si aspettano nulla. Sarebbe dovuto diventare altrettanto randagio".
A volte il caso ci offre l'occasione di rovesciare il nostro destino. Così pensa David, il giorno in cui rinviene una pistola con sei colpi dentro. In un crescendo di violenza e delirio, i fantasmi di un passato di emarginazione eromperanno, spazzando via il fragile mondo del protagonista.

Commento:
David, una vita familiare dura alle spalle, un carattere fragile nonostante le apparenze da duro e una sensibilità che lo porta a vivere ogni cosa in modo troppo intenso, è il protagonista della dura storia che ci racconta Demasi.
Randagio è un romanzo che esplora le profondità dell'animo umano, viste attraverso gli occhi (e sulla pelle) di un ragazzo che non si è mai sentito compreso né pienamente accettato e che, non appena il destino lo mette di fronte a quella che lui scambia per un'opportunità, considerandola il modo giusto per riscattarsi, non riesce più a distinguere il bene dal male, cadendo in un vortice di violenza senza ritorno.
Il romanzo è ben scritto e fluido, nonostante i tanti momenti introspettivi del protagonista. La solitudine è il sentimento che prevale su tutto, insieme al forte senso di inadeguatezza di David, che ha sempre l'impressione di non star vivendo la propria vita, di aver permesso agli altri di scegliere al suo posto e di essere, quindi, in credito verso il destino.
Il libro ha una trama ben strutturata e coinvolgente che regala ampi momenti di riflessione su argomenti attualissimi: le prostitute, spesso giudicate senza ricordare che sono persone costrette ad una certa vita e obbligate a nascondere i propri sentimenti; l'importanza tributata alle apparenze, a discapito delle cose realmente importanti; la voglia di denaro e potere, che porta a calpestare i sentimenti altrui, ecc.. Solo nella seconda parte si nota, quasi, un'accelerazione che sembra "trascinare" il lettore verso il finale, in modo un po' affrettato.
A parte questo, però, Randagio si rivela davvero una gran bella lettura, fin troppo realistica e densa di significati.
(Maria Guidi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy