Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Per ragazzi

Trama:
Marta Franchini è una tredicenne un po' confusa: deve affrontare l'esame di terza media, dovrà scegliere l'indirizzo superiore ed in questa che è l'età dei cambiamenti che condizionano l'esistenza, lei non sa nemmeno scegliere il tema d'esame, figuriamoci l'aspirazione della sua vita. Un giorno trova un depliant lasciato dalla sorella in partenza per l'Egitto; leggendo, s'interessa della storia d'amore fra la dea Iside ed il dio Osiride tanto che finisce col sognarli. Da quel momento, ogni volta che la ragazzza sogna, diventa Iside a tutti gli effetti: parla la lingua egizia, ha le fattezze della dea ed il suo aspetto, e quando s'accorgerà di provare anche dei sentimenti che prima di allora gli erano sconosciuti, la situazione si complicherà: chi è lei veramente? Marta o Iside? Un'avventura fantastica tra sogno e realtà, fantasia e logica.

Commento:
Nato come libro per ragazzi, Profumo d'incenso è in realtà una storia fresca e scorrevole, adatta a tutti. Nonostante la protagonista sia una ragazza di tredici anni, ci si appassiona immediatamente alla sua storia e alle sue due vite, la prima che vive nella realtà odierna e la seconda che la vede protagonista, sotto le spoglie della dea Iside, in un Egitto fantastico popolato da altre divinità; di giorno adolescente, di notte Dea.
Avvincente e ben scritto, nonostante qualche passaggio un po' ingenuo e qualche refuso, Profumo d'incenso è un concentrato di buoni sentimenti che riesce ad affrontare, in modo lieve ma non superficiale, temi importanti. La difficoltà di comunicazione tra genitori e figli traspare con immediatezza dai rapporti tra Marta e sua madre, rispecchiando con realismo una situazione conflittuale presente, quasi sempre, nelle famiglie con figli adolescenti. Bello il passo fatto da entrambe per trovare un punto d'incontro e riuscire a capirsi dopo che Marta - vivendo l'esperienza di madre sotto le spoglie di Iside - prende atto dei sacrifici quotidiani necessari e spesso sottovalutati per crescere un figlio. Tra le altre tematiche importanti affrontate dall'autrice, troviamo quelle relative alla diversità e all'accettazione degli altri senza fermarsi alle apparenze; quelle della solidarietà, espressa con l'aiuto offerto da Iside, mettendo a rischio se stessa, a coloro che hanno bisogno; quelle sull'inutilità della guerra e della vendetta, che recano sempre e solo dolore e altro ancora, tutte affrontate con tocco delicato.
Molto affascinante la parte relativa all'Egitto e alle sue divinità, che si rivela ricca di informazioni e ben dettagliata ma senza dimenticare quel tocco di fantasia che rende protagonisti come Bes e Bastet davvero simpatici. Interessante e inaspettata la conclusione, necessaria però per concludere la storia in modo coerente.
Davvero un bel romanzo, fresco e ricco di fascino, adatto a tutti coloro che hanno voglia di tuffarsi nell'antico Egitto.
(Maria Guidi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy