Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Fantascienza

Trama:
Anno 2051 d.C. su una Terra giÓ devastata dall'inquinamento, predata delle sue ricchezze e governata dalla corruzione, scende la scure di un'invasione da parte di una feroce razza guerriera aliena, intenzionata a prosciugare l'ultima linfa vitale del nostro pianeta: l'energia geotermica.
Quasi trent'anni dopo, il Maggiore Loneway dell'Armata Ribelle d'Europa guida una spedizione in Sud America per tentare di riallacciare i contatti con i ribelli di quelle terre, nella speranza di organizzare futuri attacchi coordinati agli alieni invasori. A capo di una squadra di piloti d'aerei, tanto diversi tra loro quanto abili nel sopravvivere alle situazioni pi¨ difficili, il militare europeo s'imbatte in un gruppo di guerriglieri peruviani che lo indirizzano al loro comando centrale. Sotto la guida del giovane messicano Ra¨l, un ragazzo orfano che desidera ardentemente fare la sua parte in quella guerra di sopravvivenza, gli europei giungono alle rovine della CittÓ-Santuario di Machu Picchu, l'antica capitale religiosa degli Inca.
In quel luogo carico di mistero apprendono del fallimento totale della loro missione ma, al contempo, scoprono un'incredibile veritÓ sull'origine della civiltÓ umana e... una remota speranza di sconfiggere i mostri che dominano la Terra!

Commento:
La scelta di un autore di distribuire, per intero e gratuitamente, il proprio libro in rete, Ŕ di certo una scelta coraggiosa e che denota l'amore per la scrittura, anche a discapito dell'interesse economico (oltre alla voglia di opporsi, probabilmente, al complicato mondo editoriale italiano). Questa decisione si rivela poi una piacevole sorpresa, quando i risultati sono interessanti come nel caso di Le porte senza meta.
Il romanzo Ŕ infatti avvincente, ben scritto e con una trama molto curata sotto ogni aspetto; non manca qualche piccolo refuso ma, se si considera l'assenza di un lavoro di editing da parte di una casa editrice, il risultato Ŕ davvero buono.
L'autore si diverte a giocare con la fantasia, portandoci avanti di 40 anni e ricreando un pianeta Terra molto diverso da quello che conosciamo, una razza aliena terrificante ed estremamente crudele, un affascinante intreccio tra mitologia ed antiche civiltÓ, il tutto "condito" con scene di guerriglia, informazioni tecniche su fucili, elicotteri ed armi da guerra e - fatto non trascurabile - una bella storia di amicizia, rispetto e sostegno reciproco.
Anche l'amore fa capolino, tra uno scontro aereo e una marcia forzata attraverso il deserto, ma Ŕ un sentimento che resta in secondo piano rispetto al forte senso di appartenenza che lega tutti i componenti della squadra. Questi ultimi sono ben delineati e il loro carattere, la storia personale e le peculiaritÓ di ciascuno vengono scoperti, di volta in volta, solo quando l'intreccio lo richiede. Non c'Ŕ, quindi, una mera elencazione dei personaggi, ma se ne scopre l'essenziale all'occorrenza. Cosý facendo, ogni protagonista si fissa con chiarezza nella mente del lettore, ben distinto dagli altri.
Interessante la figura di Ra¨l, non tanto per il ruolo che assume nel libro, quanto per il carattere dimostrato, per quella forza d'animo e quella voglia di riscatto che, nonostante il triste passato che ha alle spalle, gli consentono di rimettersi in discussione, senza perdere di vista valori importanti come l'amicizia e la lealtÓ.
Passando dalla fantascienza all'avventura, dal mistery all'azione, Le porte senza meta Ŕ un romanzo che mantiene sempre un buon ritmo e che, scorrendo fluido e veloce, arriva in fretta all'epilogo. Tante sono, per˛, le domande che restano in sospeso, essendo questo il primo capitolo di una trilogia. Non rimane perci˛ che sperare che Eldies ci regali, presto, un seguito altrettanto avventuroso.
(Maria Guidi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy