Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Narrativa

Trama:
I protagonisti de "La coscienza del ciliegio" affrontano - in un viaggio ricco di pericoli e di incontri con altri viaggiatori - i temi cari ad un manuale di Raja Yoga, e conducono il lettore verso quell'area mentale pi¨ libera dai condizionamenti che Ŕ la sfera dell'intuito. Un cammino alla ricerca del sÚ, un percorso per conoscere meglio noi stessi. I concetti filosofci e i numerosi consigli per una giusta pratica dello Yoga, nascosti nel racconto e spiegati nel glossario inserito nel testo, possono essere assimilati direttamente, e non solo "letti". Forse Ŕ giunto il momento, almeno per i lettori occidentali, di iniziare a indagare davvero quella realtÓ trascendentale di cui tutti i testi ampiamente trattano.

Commento:
Il viaggio pieno di ostacoli, che intraprendono Cerchessenza e la sua compagna Florinda per incontrare i Maestri che vivono nei recessi dell'inaccessibile monte Meru, altro non Ŕ che il viaggio che essi compiono nella propria mente alla ricerca del sÚ, del senso della vita e della felicitÓ. Incontrano sul proprio cammino diversi personaggi, ognuno dei quali contribuisce in qualche modo al loro risveglio spirituale e all'acquisizione di una nuova consapevolezza.
Attraverso le loro parole, conosciamo i principi della filosofia Yoga, che non consiste solo nel mettere in pratica le Asana, ossia gli esercizi fisici che noi profani associamo automaticamente alla parola yoga, questo Ŕ solo un ottimo aiuto per forgiare il corpo, per prepararlo alle pratiche superiori. Si tratta di intraprendere un percorso di studio, di meditazione e di ricerca interiore che, abbandonati i vecchi schemi mentali, ci faccia ritrovare la nostra unitÓ spirituale originale.
La meditazione, che pu˛ sembrare un percorso difficile da intraprendere, in realtÓ Ŕ uno stato della nostra coscienza, fa giÓ parte della nostra vera natura e tutto quello che dobbiamo fare per farla emergere Ŕ abbandonarci ed accettare l'aiuto di chi sa insegnarci il giusto metodo per renderla manifesta. La VeritÓ, dunque, Ŕ alla portata di tutti, ma la ricerca deve nascere dal nostro intimo, imparando a riconoscere le numerose imperfezioni che avvelenano e rovinano la nostra armonia: il pensiero negativo, l'egoismo, la superbia, il conformismo, la pigrizia mentale, i desideri incontrollati.
In fin dei conti, come riporta una frase di Proust citata nel romanzo: L'unico vero viaggio verso la scoperta non consiste nella ricerca di nuovi paesaggi, ma nell'avere nuovi occhi.
Questo lungo racconto ha il pregio di proporre in maniera molto chiara i principi dello Yoga, anche attraverso i numerosi consigli celati nei discorsi dei protagonisti e grazie ad un ricco glossario che ci segue di pari passo nella lettura di questa avventura. Un invito ad abbandonare i condizionamenti mentali della vita moderna, la presunzione intellettuale e l'ignoranza spirituale, che chiudono la nostra mente e ci impediscono di comprendere veramente chi siamo e qual Ŕ il nostro scopo.
(Raffaella Galluzzi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy