Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


L'INNOCENZA PROIBITA
di Roberto Boasso



  • Acquista questo libro su Webster.it




  • Genere: Narrativa

    Trama:
    L'Innocenza proibita è un esame di coscienza: è il libro sulla giovinezza che viene scritto a quarant'anni con occhi disincantati ma sognatori. Con l'unica differenza che è stato scritto a diciassette. La storia di Elena, la protagonista, verte principalmente sul tema filosoficamente attuale di come e se la trasgressività abbia ancora un significato per l'adolescente odierno: in una gioventù dove i costumi sono così liberi che droga e sessualità sanno più di consuetudine - o meglio, eventualità facilmente raggiungibile - che di ribellione; l'emarginazione è un fenomeno che forse riguarda ormai i pensieri più che i fatti. Una piccola storia di allucinazioni sospese tra adolescenza e giovinezza di una ragazza senza amici e senza genitori (il loro divorzio è implicito tra le righe) e che insegue la ricerca di una possibilità espressiva del sé. Una catastrofe psichica. Un viaggio all'interno dei pensieri di Elena, moderna Salomè che si muove sulle note dei Velvet Underground e che insegue la ricerca di esprimersi, di rivelare al mondo che si sente diversa. Scoprendo che la trasgressione...

    Commento:
    Per tutto il tempo necessario a leggere questo libro, la sensazione predominante che si prova è un profondo senso di solitudine che, pur pervadendo l'intero romanzo, si attenua un po' verso la parte conclusiva per riaffermarsi, quasi a sorpresa, nell'enigmatico epilogo.
    Forse le intenzioni di Boasso erano diverse e la sua Elena vuole essere il simbolo di un'anima alla continua ricerca di conferme, impegnata in lunghe riflessioni sul mondo e sulle persone che la circondano, nel tentativo di capire e capirsi ma, soprattutto, di distinguersi dalla massa, bisogno che sembra caratterizzare la giovane protagonista.
    Elena infatti, convinta di essere estremamente diversa, nel modo di pensare e sentire, da chiunque altro, tende a isolarsi e la sensazione di superiorità che sembra contraddistinguerla ne dà, alla fine, l'idea di una ragazza completamente sola, incapace di rapportarsi con coloro che la circondano e di far comprendere il proprio pensiero.
    Il romanzo è davvero ben scritto e l'autore dimostra una grande proprietà di linguaggio, con riflessioni interessanti e passaggi profondi anche se alcuni pensieri risultano un po' contorti e forse poco adatti a una diciassettenne.
    Nel complesso, si tratta di un romanzo intenso e introspettivo, con un epilogo aperto a diverse possibili conclusioni.
    (Maria Guidi)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy