Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Amore e sentimenti

Trama:
Victoria ha paura del contatto fisico. Ha paura delle parole, le sue e quelle degli altri. Soprattutto, ha paura di amare e lasciarsi amare. C'è solo un posto in cui tutte le sue paure sfumano nel silenzio e nella pace: è il suo giardino segreto nel parco pubblico di Portero Hill, a San Francisco. I fiori, che ha piantato lei stessa in questo angolo sconosciuto della città, sono la sua casa. Il suo rifugio. La sua voce. E' attraverso il loro linguaggio che Victoria comunica le sue emozioni più profonde. La lavanda per la diffidenza, il cardo per la misantropia, la rosa bianca per la solitudine.
Perché Victoria non ha avuto una vita facile.
Abbandonata in culla, ha passato l'infanzia saltando da una famiglia adottiva a un'altra. Fino all'incontro, drammatico e sconvolgente, con Elizabeth, l'unica vera madre che abbia mai avuto, la donna che le ha insegnato il linguaggio segreto dei fiori. E adesso, è proprio grazie a questo magico dono che Victoria ha preso in mano la sua vita: ha diciotto anni ormai, e lavora come fioraia. I suoi fiori sono tra i più richiesti della città, regalano la felicità e curano l'anima. Ma Victoria non ha ancora trovato il fiore in grado di rimarginare la sua ferita. Perché il suo cuore si porta dietro una colpa segreta.
L'unico capace di estirparla è Grant, un ragazzo misterioso che sembra sapere tutto di lei. Solo lui può levare quel peso dal cuore di Victoria, come spine strappate a uno stelo. Solo lui può prendersi cura delle sue radici invisibili. Solo così il cuore più acerbo della rosa bianca può diventare rosso di passione.

Commento:
Uscito in contemporanea internazione in 30 Paesi creando un'aspettativa notevole che non resta minimamente delusa, Il linguaggio segreto dei fiori è, nonostante il titolo romantico, una storia dura e graffiante sulla solitudine e il senso di colpa, sulla paura di amare e di essere amati.
Victoria, la giovane protagonista, è un personaggio di enorme carisma che affascina fin dalle prime pagine, una ragazza cui la vita difficile ha insegnato presto a nascondere la propria fragilità dietro una corazza. I fiori sono il suo modo di esprimere le emozioni, ma in pochi riescono a comprenderla, almeno fino a che incontra Grant.
Chi è quell'uomo che sembra conoscerla e usa il suo stesso linguaggio per risponderle? Qual è il segreto che Victoria nasconde dentro di sé e che la porta ad allontanare tutti quelli che tentano di avvicinarsi a lei?
In un crescendo di emozioni, mentre si riscopre il significato ormai dimenticato dei fiori, una storia di grande intensità emotiva si sviluppa e l'importanza del rapporto madre-figlia assume un ruolo primario. Elizabeth, l'unica donna che le ha davvero fatto da mamma, le insegnerà che l'amore materno - esattamente come il muschio che lo simboleggia nel linguaggio dei fiori - non ha bisogno di radici per crescere e che chiunque può amare senza riserve, se lo vuole.
La narrazione alterna presente e passato, raccontando gradualmente i retroscena e gli eventi che hanno segnato la vita della protagonista, dando vita ad una trama coinvolgente e a tratti molto dura; la grande cura per i dettagli, che rende le descrizioni vivide come foto e personaggi ottimamente caratterizzati e realistici, rendono questo romanzo davvero stupendo, commovente e intenso.
Un romanzo che lascia un senso di nostalgia, perché spiace pensare di non averde più notizie di Victoria, Grant ed Elizabeth ma anche di Hazel, Renata o mamma Ruby. Originale l'idea di diverse copertina, ciascuna con un fiore diverso, come diverse sono le persone.
(Maria Guidi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy