Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Thriller

Trama:
In una casa isolata su un lago, Jessie si piega all'ennesima fantasia sessuale del marito Gerald, che questa volta l'ammanetta al massiccio letto in legno. Ma quando umiliata, lei lo allontana con un calcio, l'uomo si affloscia inerte, stroncato da un infarto. Il tempo passa e Jessie, immobilizzata e dolorante, sembra votata a una morte lenta, resa ancora più atroce dalla comparsa di un affamato cane randagio e da un'ombra misteriosa e irreale che fa capolino nella stanza...

Commento:
Un libro straordinario in cui l'autore dimostra tutta la propria genialità, infatti l'intera storia si svolge con una sola protagonista che si ritrova in un solo ambiente ammanettata a un letto dopo un gioco erotico. Basterebbe un racconto di sole 20 pagine per descrivere l'accaduto, invece incredibilmente King dà vita a un dialogo folle, e solo apparentemente irrazionale, fra diverse parti del subconscio di Jessie, la quale ripercorre episodi che hanno segnato la sua vita da quando era bambina, episodi che credeva di aver rimosso. Passano le ore, l'ansia cresce, è sempre più forte il timore di morire su quel letto senza che nessuno riesca a trovarla in tempo utile, e con queste paure crescono quelle voci che si fanno spazio nella mente della protagonista, quasi come fossero indipendenti e autonome. In realtà ci si rende conto che queste voci sono guidate dal suo istinto di sopravvivenza che cercano di guidarla verso soluzioni a problemi passati, soluzioni che potrebbero tornarle utili anche ora in questa sua claustrofobica necessità di liberarsi dalle manette. La curiosità di sapere se ce la farà a liberarsi, se sopravviverà, diventa morbosa, e le pagine scorrono mettendo una forte ansia nel lettore che vorrebbe suggerire delle possibili soluzioni, ma in realtà è l'autore che in modo sibillino le suggerisce al lettore, e poi ecco che vengono in mente anche alla protagonista.
La lettura di questo libro somiglia a un incubo dal quale si vorrebbe subito uscire ma è necessario arrivare fino in fondo per potersi risvegliare e, come se non bastasse, anche il finale riserva qualche interessante passaggio macabro e cruento.
Sicuramente consigliato agli amanti del genere.
(Norberto Loricati)

Dello stesso autore:
Insomnia
Cell



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy