Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Giallo


Trama:
Una torrida estate bolognese e il fuoco che brucia impietoso. La Guerrera, al secolo Elisa Guerra, giornalista precaria e appassionata di salsa e balli latinoamericani, ci si tuffa dentro nel suo modo incosciente, senza riserve, cosý come balla, come beve rum e come indaga sulla morte di una ballerina cubana trovata carbonizzata. Un omicidio punitivo a prima vista e, dietro, un losco giro di prostituzione che nasconde altri affari criminosi e sordidi interessi. Come nel fortunato íTu la pagarÓs!, primo capitolo delle avventure della Guerrera, Elisa Guerra accoglie ancora qui al suo fianco il capace ma timido ispettore Basilica per mostrargli i controsensi delle notti di salsa e dei pittoreschi personaggi che le animano, i segreti di un mondo intriso di fascino e riti misteriosi. E come nella precedente indagine della Guerrera, anche in Fuego questa lottatrice di capoeira, che conosce segreti e perversioni di ballerini e insegnanti di danza, affronterÓ pericoli e sfide mortali insieme alla fidata amica Catalina, con la sua dolcezza azzurra, i tarocchi e gli studi da alchimista. E cosý, man mano che la storia si dipana verso l'inaspettata veritÓ, Catalina aiuterÓ la Guerra nell'interpretazione esoterica del fuoco, mentre Dante le coprirÓ alle spalle con la saggezza senza tempo dei suoi versi immortali.

Commento:
Nel 2010 esce íTu la pagarÓs!, nel 2011 Fuego, un anno Ŕ passato ma la forza narrativa dell'autrice non si Ŕ affievolita minimamente, anzi... il potere evocativo trasmesso dal suo stile caldo e ritmato riesce a far immergere immediatamente il lettore nelle coinvolgenti atmosfere latine, come se il tempo non fosse trascorso. Ci si ritrova cosý, di nuovo immersi in una Bologna ricostruita fedelmente ma forse sconosciuta ai pi¨ per certi aspetti, per quella vita notturna che scorre a ritmo di salsa e che fa nuovamente incontrare Basilica e la Guerrera, insieme per chiarire un nuovo intricato mistero. Un terribile omicidio riavvicina, infatti, i due affascinanti personaggi creati da Maril¨ Oliva. Da un lato lui, Basilica, l'ispettore tutto d'un pezzo, attento ma non sdolcinato, deciso ma non per questo rude, un uomo reale alle prese con la propria coscienza, in bilico tra ci˛ che desidera e ci˛ che Ŕ giusto fare. In netta contrapposizione, Elisa: piccola ma dura quanto basta per proteggersi, con delle cicatrici sul viso eppure sensuale e con delle altre, molto pi¨ profonde, nell'animo, cicatrici che le hanno insegnato a combattere, sempre e comunque. Attorno a loro ruotano tutti gli altri pittoreschi protagonisti della "noche latina" bolognese, magistralmente ritratti dall'autrice che, con poche brevi pennellate, riesce a rendere bene l'essenza di ciascuno di loro, i sogni, le aspettative e i timori, insieme a qualche sprazzo di vita privata che ne illumina il passato per dare spessore e chiarezza al presente. El Divino, Paolone, Catalina, Roelvis, Adolfo ma anche la Pitonessa o Ibelis, solo per citarne alcuni, sono personaggi con un'identitÓ ben definita, che li rende inconfondibili nonostante la varietÓ di nomi presenti.
Come accadeva giÓ nel precedente romanzo, anche in Fuego sono presenti i riferimenti ad alcune divinitÓ, al culto ed ai poteri loro ascritti, anche se in misura minore; costante Ŕ invece la presenza di Dante e dei suoi versi, quasi uno spirito guida per la Guerrera; le citazioni scelte dall'autrice calzano perfettamente agli eventi descritti o alla colpa richiamata, aggiungendo un tocco particolare ad un romanzo che si rivela, fin dalle prime pagine, avvincente e pieno di ritmo e suspence.
(Maria Guidi)

Della stessa autrice:
íTu la pagarÓs!



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy