Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


FERMIAMOCI UN ATTIMO! Il blog come spazio di riflessione e promozione della salute nella tecno-era della velocità
di Marco Vagnozzi


  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Webster.it




  • Genere: Saggi

    Trama:
    Fermarsi a riflettere, ragionare sugli eventi e sulle informazioni che ci piovono addosso quotidianamente, educare ed educarsi, discutere e dialogare, prevenire i comportamenti a rischio: è da tali obiettivi che prende vita questo libro, incentrato sull'uso dei blog e delle nuove tecnologie in ambito educativo, per la promozione della salute e la prevenzione del disagio in adolescenza.
    Come ci si può confrontare con un universo giovanile sempre più sfuggente e con un contesto socio-culturale sempre più problematico? Cosa significa fare l'educatore oggi, nella società dei consumi, in un'epoca caratterizzata dalla diffusione di tecnologie sempre più sofisticate e potenti e dagli imperativi sociali della velocità e della performance? I nuovi media sono un pericolo da cui bisogna guardarsi, o piuttosto una risorsa per il nostro presente ed il nostro futuro? Le attuali strategie di prevenzione del disagio e di promozione della salute e le varie campagne informative su temi delicati come la dipendenza da sostanze psicotrope, risultano veramente adeguate?

    Commento:
    Nel mondo di oggi i social network, come si sa, rappresentano un vero e proprio paradigma socio-culturale: questo significa che molte delle pratiche sociali tradizionali passano attraverso la mediazione di internet; questa mediazione comporta, però, delle trasformazioni in chi ne fa uso, favorendo lo sviluppo di nuovi comportamenti e valori.
    E' proprio su questo punto che si sofferma Marco Vagnozzi, educatore presso il Centro di solidarietà di Genova: l'autore di questo libro, infatti, usa come strumento di lavoro proprio internet e le sue varie applicazioni.
    La sua idea è che si possa arrivare a prevenire il disagio e ad agire su alcune problematiche giovanili, in un modo nuovo e diverso, cioè attraverso la lettura e la costruzione di un blog insieme ai ragazzi.
    Ci racconta così del progetto "Prevenzione 2.0", un'esperienza educativa incentrata sull'uso delle nuove tecnologie e una riflessione sul disagio giovanile e sull'uso/abuso di sostanze stupefacenti.
    Molto interessanti sono le risposte dei ragazzi e soprattutto l'interesse prestato da questi ultimi all'iniziativa, che si manifesta attraverso proposte e riflessioni.
    (Benedetta Gigli)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy