Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


ELIZABETH SIDDAL. La musa ispiratrice dei preraffaelliti
di Conny Stockhausen


  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Webster.it




  • Genere: Arte

    Trama:
    Elizabeth Siddal è nota per essere stata la modella prediletta dei Preraffaelliti, tra i quali Deverell, John Everett Millais, William Holman Hunt e aver ispirato alcuni dei quadri più famosi dell'età Vittoriana. Elizabeth Siddal fu prima la musa, poi l'amante, infine la moglie di Dante Gabriele Rossetti. Per la sua tragica fine, la vocazione poetica e la vita tormentata, è stata da molti accostata a Sylvia Plath e Amelia Rosselli, morte suicide l'11 febbraio, lo stesso giorno in cui si tolse la vita Elizabeth Siddal. Le poesie sono state tradotte da Conny Stockhausen. Testo a fronte in lingua originale.

    Commento:
    Un libro di poche pagine che ci descrive la vita triste e tragica di una donna affascinante, musa e moglie del pittore e poeta Dante Gabriel Rossetti. Elizabeth Siddal è certamente una delle figure più emblematiche del primo decennio dell'esperienza preraffaellita. Ella incarna, soprattutto per Rossetti, quell'ideale di donna il cui fascino, tra languore e malinconia profonda, è il principale motivo ispiratore di una pittura sospesa tra magia e incanto, che allude già all'estetismo decadente di fine secolo.
    Conny Stockhausen dedica anche una buona parte del libro alle poesie della stessa Siddal "con la speranza che non si accosti solamente il suo nome a quello di Rossetti, o alla sua attività di modella, promotrice dei Preraffaelliti. Ma che si esalti il suo volto d'artista, con doti uniche di originalità e sentimento e un'attitudine rara verso l'arte, in ogni sua rappresentazione".
    Non ci sono testimonianze dirette delle sue aspirazioni letterarie, sicuramente ella visse questa esperienza come un qualcosa di intimo e profondo, mantenendone il segreto anche con gli amici: probabilmente questi componimenti, così intrisi di sentimenti malinconici e di immagini di una tragica consapevolezza, servivano ad esorcizzare tutte le sue sofferenze.
    Attraverso questo scritto, l'autore riesce a consegnarci un'immagine sconosciuta ai più di questa donna bella eppur così fragile, e riportando le sue poesie ci permette di vivere le vicissitudini di una persona tormentata, che non riesce a superare le proprie paure e che, in alcuni momenti, sembra presagire la sua inesorabile sorte.
    (Benedetta Gigli)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy