Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


EDO. La sfida alla "De Amicis"
di Marino Cassini


  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Webster.it




  • Genere: Per ragazzi

    Trama:
    Ecco la storia semi-vera della nascita di una prestigiosa biblioteca: la Edmondo De Amicis (la DeA - Genova). Collocata nella cinquecentesca Villa Imperiale, nel 1971, fu la prima biblioteca in Italia ad essere interamente destinata ad un pubblico giovanile. A formarla e organizzarla fu lo scrittore per ragazzi Marino Cassini, che si basò sulle esperienze della Jugendbibliothek di Monaco di Baviera, fondata da Jella Lepman e sul modello della Biblioteca francese di Clamart Sur Seine. L'intenzione principale di Cassini fu quella di cercare d'avvicinare il ragazzo al libro attraverso l'utilizzo del gioco e la ricerca tra gli scaffali senza il costante aiuto del bibliotecario. Cassini, come gioco scelse l'enigma, che oltre al piacere di risolvere rebus, anagrammi, sciarade e altro, introduceva un pizzico di mistero, una suspense che stimolava e poi facilitava la scoperta di un autore, di un titolo... In pensione, ma più attivo che mai, lo scrittore trasferì la sua esperienza di lavoro in un mondo fantastico, costruendo attorno ad esso una fiaba il cui protagonista è un topo - ovviamente un topo di biblioteca. Il racconto è basato sul rapporto tra il bibliotecario Bib (l'Autore stesso) e il topo Edo, che diventa suo amico inseparabile. La storia si conclude quando la DeA sarà costretta a trasferirsi nell'area del Porto Antico di Genova, dove oggi ha sede. Un passaggio dal verde della Villa al blu del mar Ligure.

    Commento:
    Una fiaba moderna, l'amicizia tra il bibliotecario Bib, nei panni del quale si nasconde chiaramente Cassini, un uomo corpulento, alto, con una bella barba nera che gli incornicia il viso, ed il topolino Edo, che diventerà suo inseparabile amico e compagno di letture e sfide enigmistiche. Un lungo racconto che è riduttivo inquadrare nel genere della narrativa per ragazzi perché, se pur nella sua semplicità stilistica, offre molti spunti di riflessione per gli adulti in generale ed, in particolare, per tutti quei genitori che non sanno come avvicinare i propri figli alla lettura.
    Edo e Bib si sfidano a suon di rebus, acrostici e indovinelli, le cui soluzioni altro non sono che titoli di libri famosi, dalle Favole al telefono di Rodari a La bambina col falcone della Pitzorno, fino ad arrivare al titolo del libro che Edo riceve poi in dono da Bib: Schiaccianoci e il Re dei topi.
    E' una biblioteca particolare, quella dove vive Edo: una villa cinquecentesca nel cuore di Genova che il topolino vede dapprima riempirsi di scatole, scaffali e libri e poi da orde di bambini e bambine, ragazzini e anche qualche adulto, che "sceglievano i libri dagli scaffali e si mettevano a leggere seduti attorno ai tavoli o, tranne gli adulti, addirittura sdraiati per terra sulla moquette con la pancia all'ingiù, le gambe alzate, i gomiti appoggiati per terra, il mento posato sulle mani e il libro aperto steso a terra". La biblioteca con Cassini diventa da semplice luogo di consultazione e lettura a luogo di educazione sentimentale, dove non solo si impara a leggere e a conoscere nuove storie, ma si impara anche a vivere ed il nostro protagonista, alla stregua del collega Firmino, ci insegna come un libro possa davvero salvarci la vita, perché: "Nei libri c'è tutto. Ne apri uno e, senza muoverti, ti trovi subito in un ambiente diverso, in mondi sconosciuti dove, col solo bagaglio della fantasia, puoi fare ciò che vuoi".
    (Raffaella Galluzzi)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy