Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Thriller

Trama:
Frank è un detective italiano che vive a Oslo. Appassionato dei misteri legati al 2012, vede cambiare la sua vita quando deve indagare su un omicidio avvenuto a Undredal, piccolo villaggio della Norvegia. Un po' thriller e un po' noir, "Vertigine" è un romanzo violento e delicato, crudo e romantico, introspettivo e d'azione. Come in un fumetto, il lettore si ritroverà proiettato in un luogo non comune. Un mondo freddo di menti fragili e di pazzia.

Commento:
Un giallo ben costruito questo romanzo che, seppur breve, racchiude una storia completa e originale. Ambientato in un paesino minuscolo della Norvegia, la trama si basa soprattutto sull'aspetto psicologico dei personaggi, infatti il colpevole si scopre fin dalle prime pagine e, in quelle seguenti, si cerca di capire quali sono le motivazioni ed in che modo tutto è iniziato e si è svolto.
Le descrizioni degli scontri è molto realistica e ricca di suspense e alcune scene trasmettono veramente ansia, come quella dello scontro con il cane; la cosa che però colpisce maggiormente è, forse, la conclusione scelta da Aloe, decisamente originale. L'epilogo infatti, se a una prima occhiata sembra quasi mostrare una debolezza del protagonista, una rinuncia dovuta alla poca voglia di continuare a combattere, andando avanti si rivela invece una sottile forma di vendetta che accompagna degnamente al finale un romanzo davvero intrigante. L'autore è riuscito infatti, con uno stile di scrittura essenziale e senza fronzoli, a creare una storia completa, ben delineata e decisamente avvincente!
Ben caratterizzati i vari personaggi, quello più interessante è forse il barbone, che appare una figura misteriosa sempre a conoscenza di più cose di quante dovrebbe in effetti saperne. Particolare è poi il protagonista, detective italiano che sembra presentare, in alcuni aspetti, caratteristiche proprie dell'autore stesso. Ben caratterizzato, descritto con i suoi sogni, le passioni e le teorie, attraverso Frank l'autore apre uno spiraglio su un argomento che, pur non avendo una reale attinenza con il caso, dà un tocco di realismo al personaggio. Il detective è infatti affascinato dagli eventi legati all'approssimarsi del temuto anno 2012 e, grazie ad uno scambio di e-mail con uno studioso, il libro affronta varie ipotesi su questo ed altri argomenti appassionanti.
Davvero un bel libro, ora non resta che aspettare la prossima opera di Aloe, nella speranza che sia magari un po' più consistente, dato che le capacità narrative di certo non mancano.
(Maria Guidi)

Dello stesso autore:
Il vento porta farfalle o neve



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy