Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


UNA GIORNATA PARTICOLARE per la Sezione Italiana di Amnesty International
di Roberto Fantini e Antonio Marchesi


  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Webster.it




  • Genere: per Ragazzi

    Trama:
    Ci sono giorni che scivolano via senza lasciare un segno, ma ce ne sono anche alcuni che non si vogliono far dimenticare: giorni speciali, molto particolari. Giorni che arrivano quando meno te lo aspetti.
    Miguel, Rotella, Simone detto Zep, Michele detto Balo (perché, come Balotelli, è un italiano nero), Rosy, Francesca detta Frappa (ma Rotella dice che assomiglia più a una castagnola) e Viviana detta Vivi (o anche Vivident perché porta l'apparecchio), si ritrovano come tutte le mattine sul tram che li porta a scuola, verso quello che dovrebbe essere un giorno come tutti gli altri. Ma in classe troveranno una sorpresa: un gioco di ruolo, coordinato da giovani volontarie di Amnesty, che li catapulterà in vite diverse. Dopo nulla sarà come prima e forse... qualcosa nel futuro cambierà.

    Commento:
    Splendido è il primo aggettivo che viene in mente per commentare questo libro che, attraverso la brillante idea di un gioco di ruolo, apre gli occhi a un gruppo di ragazzi su realtà che, di fatto, conoscono solo per averne sentito parlare, vissute quindi come qualcosa di distante che non li riguarda direttamente e senza averci mai davvero riflettuto sopra.
    Sotto la guida di Federica e Ginevra, volontarie di Amnesty, ciascuno dei protagonisti interpreta il ruolo di un altro ragazzo, di nazionalità e tipo di vita diversa dalla propria. Ci sono il bambino-soldato, il profugo, la zingara, il ragazzo ricco, ecc., ogni personaggio con la propria famiglia, i problemi o le belle cose di ogni giorno. Attraverso il gioco, gli studenti scopriranno che, nel mondo, essere ragazzi e avere la stessa età non significa necessariamente avere gli stessi diritti, le stesse opportunità di crescita e nemmeno le stesse sicurezze nelle cose fondamentali (casa, cibo, vestiti, ecc.). C'è chi, a differenza loro, non va a scuola ma a combattere oppure a lavorare, chi non ha una casa né cibo né qualcuno che si preoccupi di lui... e di colpo nascono, spontanee e immediate, le prime riflessioni. I ragazzi che impersonano coloro che hanno avuto tutto dalla vita, iniziano a sentirsi baciati dalla sorte e in difficoltà di fronte ai compagni meno fortunati, cominciando a provare il desiderio di far qualcosa per gli altri e iniziando a riflettere su quale possa essere la strada migliore per riuscirci.
    Nasce, sincera e per la prima volta davvero sentita, la consapevolezza che ci sono persone che hanno meno e che solo lavorando tutti insieme certe disparità possono cessare. Dalla sensibilità di R. Fantini e A. Marchesi, corredato dalle belle illustrazioni di Dido, un testo semplice e commovente, il cui messaggio passa con immediatezza e forse, tra qualche anno, grazie alle nuove generazioni ci potrà davvero essere un mondo diverso.
    (Maria Guidi)

    Dello stesso autore:
    Odisseo e le onde dell'anima
    Il cielo dentro di noi
    La morte spiegata ai miei figli



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy