Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


UFOLLIA
di Giuseppe Marrone


  • Acquista questo libro su Lulu




  • Genere: Narrativa

    Trama:
    La storia incredibile del giovane ingegnere Davide Giorgi, che alle porte del terzo millennio si trova a dover fronteggiare una minaccia oscura, indefinita, forse proveniente da forze degli inferi, oppure da alieni tanto astuti e malvagi quanto invisibili, oppure dalla sua stessa follia.
    Una minaccia che prende forza da quello che sembra essere un antico patto luciferino tra Ravenna e l'energia racchiusa nel suo sottosuolo, per poi assumere le fattezze tentatrici di tutte le più belle ragazze incontrate da Davide, proiettato come un antico cavaliere a combattere il drago nefasto dell'energia nucleare.

    Commento:
    Romanzo molto particolare e avvincente, la cui originalità si avverte già dallo strano titolo "Ufollia": è forse un caso che racchiuda sia la parola "UFO" che la parola "follia", oppure è una scelta precisa dell'autore che si è divertito a giocare un po' con le parole?
    Un senso d'incertezza pervade il libro quando il protagonista, Davide, ha degli scatti improvvisi che sembrano non avere alcuna motivazione valida... ma sono davvero così senza senso? Davide sta realmente combattendo contro forze oscure senza che il mondo intorno a lui se ne accorga? Oppure è solo la follia che sta prendendo il sopravvento sul suo cervello? Gode sul serio di una sorta di preveggenza oppure è solo una sua impressione, basata su sensazioni e percezioni che derivano da una mente alterata?
    Forte il senso di solitudine che attraversa tutto il libro, dando l'impressione di un uomo solo, lasciato troppo spesso a se stesso, instabile psichicamente in certi momenti, ma fin troppo lucido e reattivo in altri. Davvero bravo l'autore nel seminare dettagli di vario tipo nel libro, alcuni a favore della tesi della follia, altri del complotto, altri ancora di presenze non umane; piccoli accenni che stuzzicano la curiosità senza mai svelare il mistero che sta dietro a tutto (anche se, a onor del vero, certi aspetti sarebbe stato meglio ad un certo punto chiarirli e non lasciarli come sospesi, confidando solo nell'intuizione del lettore).
    Lo stile di scrittura di G. Marrone è fluido, diretto e immediato, facile da seguire anche nei punti in cui si approfondiscono aspetti tecnici e scientifici, riuscendo così a mantenere alta l'attenzione anche quando l'argomento può risultare un po' ostico. Apprezzabilissima inoltre la narrazione su due spazi temporali che consente al lettore di scoprire piano piano il perché degli avvenimenti, legata all'originalissima idea di iniziare il libro praticamente con la fine della storia stessa, procedendo poi a ritroso, fino a scoprire l'origine di tutto. Altra nota positiva è l'idea di mettere a fondo libro le poesie del piccolo Davide, insieme all'articolo di giornale che le critica aspramente, facendo crollare le prime speranze di un ragazzino, lasciando così un senso d'amarezza, ma aprendo anche uno spiraglio sulla mente del protagonista.
    Notevole.
    "Ufollia" ha anche un prequel, scritto da un amico dell'autore, G. Mancini, dal titolo "Le colonie marine"
    (Maria Guidi)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy