Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


RAUDI. ESPLOSIONI DALLA PERIFERIA
di Francesco Buscemi, Davide Pappalardo, Alessandro Puglisi, Fabio Stancanelli, Salvatore Vecchio, Emiliano Zappalà




Genere: Narrativa

Trama:
Un disperato bisogno di concretezza. Un aeroporto, un viale, un chip. Sbronzarsi, un quartiere. Terapie e abissi, cani zoppi, amici in degrado. Corse in auto e amplessi, solcare il mare, andare a fuoco. Strani animali in mansarda. Cieli bianchi, deflorare, viaggi immobili. Guglie di ferro, il fluire del sangue. Sei autori in cerca di personaggi, interni squallidi e scenari dal futuro. Oltre logiche commerciali e tendenze del momento, sei libere voci per un'orchestra dissonante, che attraversa campagne inquietanti e città ultramoderne illuminate da scorribande di giovani e filosofi. Ritmi torrenziali e versi rock per una raccolta nuova. E coraggiosa.

Commento:
Raudi, termine che indica i petardi, è un titolo centratissimo per la raccolta a sei voci di questi autori siciliani. Nel libro infatti, ognuno di loro esprime, a proprio modo e con il proprio stile personalissimo, la frustrazione per una realtà spesso troppo stretta attraverso racconti o poesie che appaiono come brevi esplosioni di rabbia, di paura, di tristezza; si parla anche di amicizia a volte, mentre sogni e speranze nel futuro non trovano spesso posto in questi racconti. Nessun personaggio principale ma tante storie che si raccontano quasi da sé, con voci diverse e stili diversi che ripercorrono ricordi o che raccontano il presente in prima persona, utilizzando il linguaggio proprio dei giovani, a volte anche un po' crudo.
Ogni storia è fine a se stessa, senza alcun collegamento con le altre, a eccezione dei due racconti di D. Pappalardo, Pornogiustizia, che presentano protagonisti differenti ma la stessa ambientazione: un ipotetico mondo dove tutto è controllato, anche il sesso. L'unico filo conduttore, anche per le poesie, può forse essere identificato nello sguardo disilluso che gli autori hanno verso la realtà: gioventù bruciate troppo presto per mancanza di stimoli, amori che fanno male o che portano a conseguenze non previste (toccante la poesia Una notte di E. Zappalà), mancanza di libertà o di mezzi per fare quel che si desidera (Egocentrique clochard di S. Vecchio), crollo delle illusioni...
Molto particolari sono anche l'ironica Iodio di F. Buscemi, La maratoneta di F. Stancanelli e Ritrovamenti di A. Puglisi. Una serie di racconti duri e crudi, che colpiscono per la loro immediatezza e, se anche di qualcuno non è chiaro il messaggio che l'autore vuol trasmettere, è nell'insieme una raccolta molto intensa e riuscita.
(Maria Guidi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy