Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


PORTALE LETTERATURA
di Luca Preite


  • Acquista questo libro su Webster.it




  • Genere: Narrativa

    Trama:
    Una storia dalle tinte tenui e delicate. Un'istantanea sulla realtà della generazione degli anni '60 attraverso la lente d'ingrandimento dei rapporti umani, dell'amore, di internet e in particolar modo della letteratura. Una cornice che racchiude in sé molteplici significati e che stimola riflessioni amare, a tratti divertenti, sui legami familiari e l'amicizia, e dove il protagonista si interroga sulla propria, sottile inadeguatezza.

    Commento:
    Un romanzo brevissimo ma molto carino, che porta direttamente il lettore nella vita di Roberto, uomo di mezza età in crisi matrimoniale e personale, pronto a rimettere in discussione, dopo la separazione, la sua intera vita. Una storia semplice, di quelle che ciascuno può trovarsi a vivere, la storia “normale" di un uomo che, a un certo punto della propria vita, decide che non è ancora troppo tardi per tentare di realizzare qualcosa che davvero lo renda felice.
    Roberto è un protagonista sincero e diretto, che mostra le debolezze di qualsiasi uomo ma anche i suoi sentimenti: l'amore per la moglie, che ha perso, per colpa del suo egoismo e dell'essere concentrato solo su se stesso; il forte sentimento paterno verso la figlia, con cui cerca di mantenere un bellissimo rapporto, inventando per lei avventure che la rendano felice; la voglia di ricominciare sul lavoro e di ritrovare interessi e passioni. Bellissima la parte in cui il protagonista inizia a riscoprire la moglie, con le sue nuove priorità, i suoi interessi e quelle capacità che lui non ha mai tenuto in considerazione.
    Il libro è scorrevole e interessante ed i protagonisti sono ben caratterizzati anche quando si tratta solo di co-protagonisti. L'unica cosa che mi è piaciuta poco in verità, è che il libro sembra "correre"! Ho avuto l'impressione, fin dalle prime pagine, che il protagonista vivesse in uno stato perenne di tensione e di corsa, anche quando non è così, probabilmente solo per lo stile di scrittura proprio dell'autore. Un vero peccato, perché un maggior approfondimento delle vicende narrate e magari qualche dettaglio in più, avrebbero fatto di un libro carino un libro davvero bello.
    (Maria Guidi)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy