Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


MASCHI SOTTO SCACCO
di Armando Olivella





Genere: Narrativa

Trama:
Un incontro fortuito trasformerà le vite di Paola e Filippo, scatenando la nascita di un intenso rapporto d'amore. Pur sposata, Paola riuscirà a dividersi tra le esigenze della propria famiglia e le necessità dell'amante. Bravi nel nascondere a tutti questa relazione, si scontreranno con i sospetti di Pietro, marito di Paola, giungendo ad una inattesa conclusione.

Commento:
Libro piuttosto particolare, può quasi essere suddiviso in due parti ben distinte: copertina e titolo, dedica e postfazione rappresentano il vero messaggio che l'autore vuol trasmettere, mentre il romanzo in sé è quasi una speranza, quella di Olivella nel credere che certe cose possano andare bene, diversamente da ciò che invece accade molto spesso nella realtà.
La trama può sembrare poco originale e il libro presenta anche qualche ingenuità nella narrazione: lui, lei e l'altro, il classico triangolo amoroso che termina con il marito che si ritrova improvvisamente solo, ma nonostante questo, il messaggio dell'autore arriva in modo chiaro e fin troppo diretto.
Partendo dalla mantide religiosa in copertina (insetto tristemente portato ad esempio perché la femmina di questa specie divora il maschio dopo l'accoppiamento) e terminando la lettura con i dati esposti nella postfazione, Uomini sotto scacco fa riflettere proprio sulla disparità di trattamento esistente in Italia in questi casi, dove la posizione della donna è tutelata in modo eccessivo e, molto spesso, gli uomini sono quelli più bistrattati, sia per ciò che riguarda i rapporti con i figli, sia per quel che concerne aspetti puramente materiali ed economici.
La storia narrata è però positiva e trasmette un messaggio di speranza: quello che, confrontandosi da persone adulte e civili, si possa trovare il modo di chiudere un rapporto in modo sereno, salvaguardando i figli e mantenendo l'affetto e il rispetto esistenti dopo tanti anni vissuti insieme. Nel suo romanzo, infatti, Olivella non colpevolizza la donna per essersi innamorata di un altro, ma descrive una coppia di coniugi che, nonostante la fine dell'amore, riesce a separarsi in modo quasi indolore, senza gli avvocati, i giudici e le battaglie legali che molto spesso si accompagnano a questi eventi nella realtà.
Un'opera breve che, pur trasudando amarezza per la realtà attuale, mostra fiducia in un futuro che potrebbe essere diverso.
(Maria Guidi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy