Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Le départ. Imballaggi per anime in volo
di Chiara Marra





Genere: Narrativa

Trama:
Un Corto Maltese dei giorni nostri vive sospeso tra il suo profilo da pianista e la sua professione di steward aereo. In una città densa di fisicità ma senza nome, si scontrano i pensieri di questo neo 30enne immerso nella sua incertezza esistenziale. L'incontro di un'apparente femme fatale e di un uomo artista misterioso riveleranno una realtà inaspettata in cui tutto è il contrario di tutto.

Commento:
Prima opera di Chiara Marra, questo romanzo molto bello e introspettivo apre la strada a una nuova giovanissima autrice, ricca di sentimento e sensibilità. Libro delicato e poetico, colmo di musicalità, non racconta semplicemente la storia d'amore tra il protagonista e Alina, un colpo di fulmine che li lega indissolubilmente, ma è soprattutto il racconto di un viaggio, quello di Arthur alla ricerca di se stesso.
L'amore è importante, fondamentale, ma ci sono momenti in cui un uomo è comunque da solo ed infatti, nella seconda parte del libro, vediamo che Alina passa quasi in secondo piano perché, citando l'autrice "[...] il volo, lo s'immagina a stormo, o almeno, a me piaceva pensarla così, benché io ora lo sappia: ogni uomo è un aliante con il suo brullo e lirico prospetto individualista che lo rende in un certo senso aquila, ma le aquile non volano a stormi".
Il percorso interiore di Arthur sarà lungo, a volte doloroso e turbolento, ma sarà necessario per comprendere finalmente il senso della vita e per trovare un proprio equilibrio interiore, grazie anche all'incontro con il misterioso Nysain.
Con descrizioni delicate, narrate al lettore con colori tenui ma nello stesso tempo ben definite e senza essere mai noiosa, la Marra ci porta a conoscere Arthur attraverso i suoi pensieri; sembra quasi di leggere un diario, con pensieri intimi e a volte slegati, con emozioni e riflessioni che fuggono via troppo in fretta per afferrarle, dando al lettore la sensazione di turbare l'intimità del protagonista.
Essendo un'opera prima qualche ingenuità c'è, qualche frase risulta un po' difficile da interpretare, ma nel complesso, resta un libro d'esordio davvero notevole.
(Maria Guidi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy