Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Thriller

Trama:
Viktor Larenz è un ricco e brillante psichiatra di Berlino, reso celebre dalle sue frequenti apparizioni televisive. La sua vita però va improvvisamente in frantumi quando la figlia dodicenne Josy, affetta da una malattia sconosciuta, scompare senza lasciare traccia durante una visita nello studio del dottore che l'ha in cura. Viktor la cerca ovunque senza mai rassegnarsi, sacrificando la carriera e il matrimonio. Quattro anni dopo, mentre si trova bloccato su un'isola a causa di una tempesta, l'uomo riceve la visita di un'enigmatica e inquietante scrittrice di libri per l'infanzia, Anna Spiegel. La donna vuole assolutamente entrare in terapia con lui perché in qualche modo è perseguitata dai suoi personaggi, che hanno la capacità di diventare reali. Uno di essi, in particolare, somiglia in modo impressionante a Josy: si tratta di Charlotte, la protagonista del suo ultimo romanzo, che ha gli stessi sintomi della piccola e deve sfuggire a un'identica minaccia. Ma chi è davvero Anna Spiegel? Le sue allucinazioni sono il semplice frutto di una mente schizofrenica o nascondono indizi che potranno aiutare Viktor a risolvere il mistero della scomparsa della sua bambina? "La terapia", opera che ha rivelato Fitzek, è lo psychothriller che ha dato origine a un nuovo genere letterario, conquistando milioni di lettori.

Commento:
Pubblicato per la prima volta in Italia nel 2007, La terapia passò quasi sotto silenzio e solo con la Elliot, che sta pubblicando tutte le sue opere, anche il libro che ha segnato l'esordio di Fitzek è nuovamente disponibile per gli appassionati italiani di psicothriller.
La caratteristica principale di quest'autore è che risulta avvincente fin dalla prima pagina e, grazie a capitoli brevi che si susseguono a ritmo incalzante, il lettore si ritrova improvvisamente alla fine del libro, senza aver avuto modo di interromperne la lettura, perso dietro il classico "finisco questo e poi basta…" (ma non succede!). Si, perché con Fitzek non c'è tregua, ogni pagina presenta un nuovo avvincente risvolto, i colpi di scena si accavallano mentre nuove ipotesi si sostituiscono alle precedenti, rendendo impossibile mettere da parte il romanzo prima dell'epilogo.
La peculiarità delle sue opere è costituita dalla grande attenzione rivolta all'aspetto psicologico dei protagonisti che sono messi a nudo, mostrandone emozioni, paure, ansie e fobie (appunto psicothriller e non thriller), in una trama adrenalinica che sembra cambiare direzione a ogni cambio di pagina. Fitzek è un autore che ti tiene sveglio tutta la notte, per due motivi: il primo è legato ai già citati capitoli brevi; il secondo dipende dal fatto che ti trasmette tanta ansia che, una volta finito di leggere, i rumori e gli scricchiolii notturni dentro casa sembrano essere amplificati e addio sonno!
Tra un indizio, un chiarimento e una nuova teoria, il mistero della scomparsa della piccola Josy sembra avvicinarsi sempre più alla soluzione, grazie anche alle rivelazioni di Anna Spiegel, schizofrenica che si rivolge a Viktor per farsi curare… ma le cose sono davvero come sembrano? E' proprio Anna che può aiutare a ritrovare la bambina oppure c'è dell'altro? Mentre le congetture si susseguono senza sosta e nuovi elementi scalzano le precedenti certezze, si giunge fin troppo in fretta a una conclusione sorprendente e del tutto inaspettata, in linea con lo stile dell'autore. Assolutamente da leggere!
(Maria Guidi)

Dello stesso autore:
Schegge
Il bambino
Il gioco degli occhi



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy