Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


LA RINASCITA DELLA GRANDE DEA DELL'AMORE
di Michele Stuppiello




Genere: Narrativa

Trama:
Si innalzava lento, carico d'indugio e voluttuosa armonia. Creava figure strane nell'aria: icone antiche di draghi e santi guerrieri, o castelli mitici che si dissolvevano in atmosfere rarefatte e irreali. Sulle sue dolci mistiche spire avrei voluto adagiarmi, per lasciarmi poi trasportare su, sempre più in alto, fino a quando le morbide trame impalpabili si fossero sfilacciate e mi avrebbero fatto precipitare giù in basso, accolto su nuovi, soffici arabeschi di fumo acre, che la piccola, lignea fornace accesa, ben gravida di fuoco e trinciato dolce, incessantemente partoriva.
Da "Il fumo della pipa"

Commento:
Il libro raccoglie 16 storie, molto diverse tra loro, ma legate da un elemento comune: l'amore e la passione per la vita in ogni suo aspetto, verso il mondo circostante, verso Dio e verso i propri simili.
I racconti sono intensi e trasmettono emozioni diverse, in un'alternanza d'immagini a tratti reali e subito dopo fantastiche, momenti di vita vissuta inframmezzati da sogni che hanno la consistenza della realtà. L'amore, in ogni suo ambito, è vissuto in pieno, intensamente e, che sia rivolto a Dio o alla donna amata, che sia spirituale o carnale, la narrazione è sempre avvincente e piena di belle descrizioni. Non si tratta però di "semplici" storie d'amore, no, si tratta di storie variegate che hanno protagonisti di ogni tipo: asceti e guerrieri, diavoli, frati e streghe, antiquari, pittori e altro ancora.
Sono racconti forti nei quali, se è vero si parla d'amore nella sua accezione più ampia, non mancano però temi molto diversi. Nel libro troviamo, infatti, continue contrapposizioni: momenti di tristezza nel ripercorrere avvenimenti di vita vissuta, ma anche speranza nel futuro; momenti di terrore per la presenza di figure demoniache con cui battersi e, allo stesso tempo, fiducia totale in un intervento divino; attimi di profonda sensualità per l'amore fisico nei confronti delle bellissime donne (o dee?) presenti nei racconti, e momenti di amore romantico.
Qualche piccolo refuso qua e là si trova ma, nel complesso, si tratta di un bel libro che affronta tematiche così diverse che solo leggendolo in prima persona può essere pienamente apprezzato.
(Maria Guidi)

Dello stesso autore:
Sul monte Drion
Guardiano del tempo



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy