Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Mistery

Trama:
Nel mondo ci sono tante persone che sarebbe meglio non fossero nate, o che fossero morte prima di compiere le loro nefandezze. Nelle navate profonde della grande cattedrale si riunisce, da secoli, un ordine segreto, di cui in realtà nessuno sa nulla e che viene chiamato IL QUARTO ORDINE. Di esso si mormora che è molto potente, che combatte il male con mezzi misteriosi, divini o demoniaci. Qualcuno sostiene che si proponga addirittura di correggere l'opera della creazione (Francesco Alberoni).

Commento:
Romanzo che parte in sordina e sembra inizialmente un po' lento; una volta terminato, però, l'aggettivo più adatto per definirlo è "inquietante"!
Inquietante perché, ambientato nella Milano dei giorni nostri, leggendolo ci permette di renderci conto che quelle situazioni assurde che vengono descritte, tanto assurde non sono, dato che trovano posto quotidianamente nella realtà dei giorni nostri. Inquietante perché la soluzione messa in pratica per risolvere i problemi, che dovremmo trovare ingiusta, ci sembra quella più appropriata e ci trova d'accordo, per quanto coscientemente sappiamo che così non è.
Il protagonista, Franco Fattori, è un sostituto procuratore a cui è affidato il caso riguardante la morte di alcuni personaggi famosi o meglio, famigerati. Si tratta di persone negative che, sfuggite alla giustizia terrena per motivi diversi, invece di essere isolati ed evitati, diventano ricchi e famosi, presenziando a talk-show e concedendo interviste (difficile non fare paragoni con avvenimenti reali). Sono uomini e donne di cui non si può pensare altro che "il mondo sarebbe un posto migliore senza di loro" e così avviene: quando la giustizia degli uomini fallisce, la soluzione arriva attraverso altre strade. Chi è che interviene? Il destino? Il caso? Una presenza superiore? Compito del Fattori scoprirlo, in una storia che mescola realtà e soprannaturale, mentre i vip muoiono uno dopo l'altro, in modo tale che nessuno può esserne ritenuto responsabile. Ma è davvero così, oppure c'è qualcosa dietro quei decessi?
Originale e avvincente, "Il quarto ordine" è una storia intrigante e inquietante, per i dilemmi morali che lascia aperti.
Davvero notevole.
(Maria Guidi)



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy