Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.





Genere: Classico

Trama:
"Sono andata a scegliermi un'eroina che nessuno tranne me potrebbe amare...": così diceva, della protagonista, la sua creatrice. Emma Woodhouse è una giovane donna intelligente, indipendente, che ha sviluppato una forte individualità e una decisa coscienza della propria posizione sociale, tuttavia è straordinariamente cieca di fronte ai sentimenti: propri e altrui. Jane Austen costringe la sua eroina a una tardiva quanto autoironica presa di coscienza, attraverso la quale prende forma anche la sua sottile critica dei costumi, della vanità e dell'egoismo, visti alla luce di una profonda comprensione dell'animo umano.

Commento:
Un classico della letteratura inglese, questo libro non può che affascinare. Già la presentazione che la stessa autrice fa della sua eroina attrae invece di allontanare, pensare infatti che Emma possa non piacere è in realtà quasi una "sfida al contrario", un modo come un altro per vedere se qualcuno davvero la trova antipatica. Questo è però impossibile, perché a poche pagine dall'inizio della lettura ci si rende conto che Emma è si una piccola ereditiera un po' viziata, ma è anche allegra, intelligente, piena di vita, attenta agli altri e pronta a scusarsi quando commette un errore (e succede spesso!) ed a cercare sempre il sistema migliore per rimediare.
A differenza delle altre protagoniste femminili, Emma afferma di non avere intenzione di sposarsi, ma cerca in alternativa di organizzare "buoni" matrimoni per gli amici, rivelandosi pronta però a cambiare idea quando si rende conto che, con gli errori di valutazione fatti e con il suo comportamento, rischia non solo di perdere l'uomo che ama, ma anche di rovinare la felicità delle persone a cui tiene.
Considerato il periodo storico in cui è stato scritto, alcuni concetti possono sembrare troppo distanti dal pensiero moderno, ma se si riflette onestamente su, ci si rende conto che il mondo che la Austen illustra con tanta chiarezza è sempre attuale, certe cose hanno infatti solo una patina di novità creata per nascondere idee vecchie di secoli, da quella di fare un buon matrimonio in base alla classe sociale cui si appartiene, al bisogno di apparire più che di mostrarsi per ciò che davvero si è.
Il romanzo descrive con pennellate di colore talmente vivide e precise il piccolo mondo di Highbury, con i suoi abitanti tanto ben caratterizzati che sembra di conoscerli davvero, con le sue strade, con le dimore più o meno lussuose, con i colori e profumi della campagna inglese, e leggendo si ha la sensazione di far parte del libro e le scene si srotolano nella mente come se si stesse vedendo un film!
Semplicemente stupendo.
(Maria Guidi)

Della stessa autrice:
Persuasione
Orgoglio e pregiudizio



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





Il libro della settimana

Iscriviti alla Newsletter...

newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

Iscriviti qui!

Cerchi un libro?

Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



Norme sulla privacy