Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


La tristezza ha il sonno leggero
di Lorenzo Marone

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Mondadoristore.it
  • Acquista questo libro su Libraccio.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: TEA - 373 pagine
    Disponibile in formato cartaceo e ebook




  • Genere: Narrativa

    Trama:
    Erri Gargiulo ha due padri, una madre e mezza e svariati fratelli. E' uno di quei figli cresciuti un po' qua e un po' lÓ, un fine settimana dalla madre e uno dal padre. Sulla soglia dei quarant'anni Ŕ un uomo fragile e ironico, arguto ma incapace di scegliere e di imporsi, tanto emotivo e trattenuto che nella sua vita, attraversata in punta di piedi, Erri non esprime mai le sue emozioni ma le ricaccia nello stomaco, somatizzando tutto. Un giorno la moglie Matilde, con cui ha cercato per anni di avere un bambino, lo lascia dopo avergli rivelato di avere una relazione con un collega. Da quel momento Erri non avrÓ pi¨ scuse per rimandare l'appuntamento con la sua vita. E uno per uno deciderÓ di affrontare le piccole e grandi sfide a cui si Ŕ sempre sottratto: una casa che senta davvero sua, un lavoro che ama, un rapporto con il suo vero padre, con i suoi irraggiungibili fratelli e le sue imprevedibili sorelle. ImparerÓ cosý che per essere soddisfatti della vita dobbiamo essere pronti a liberarci del nostro passato, capire che noi non siamo quello che abbiamo vissuto e che non abbiamo alcun obbligo di ricoprire per sempre il ruolo affibbiatoci dalla famiglia. E quando la moglie gli annuncerÓ di essere incinta, Erri sarÓ costretto a prendere la decisione pi¨ difficile della sua esistenza...

    Recensione:
    "Mi chiamo Erri Gargiulo e mi faccio di speranza da quarant'anni".
    Attraverso diverse scene della vita di Erri, l'autore ci racconta il vissuto del suo protagonista, che si trova ad avere due famiglie, e fratelli e sorelle non suoi. Il suo carattere Ŕ segnato da una madre dispotica e volitiva e da un padre praticamente inesistente. Un introverso, per lo pi¨ incompreso, che non sa prendere decisioni, lasciando che la vita gli scivoli addosso, e che gli eventi decidano per lui.
    Pu˛ sembrare un debole, un uomo senza nerbo, ma in realtÓ non Ŕ cosý. Erri si fa amare dal lettore, che ritrova in lui parte di sÚ.
    L'autore ha uno stile tutto particolare, ironico e leggero, con una scrittura pulita e scorrevole, ma sempre originale, come in altri suoi libri: "la tentazione di essere felici", "forse domani resto" (per citare i pi¨ noti).
    Nel raccontare la sua storia, Erri ci trascina in acute considerazioni sulla vita, sulla famiglia e le sue problematiche dinamiche, e sulla nostra costante ricerca della felicitÓ; e questo con pochissime parole e con "disarmante semplicitÓ".
    "Trascorriamo la vita a rincorrere una mancanza, e a stento ci accorgiamo di tutto il resto che Ŕ ai nostri piedi". Erri non Ŕ una persona facile, ma a volte, davvero, ti viene voglia di abbracciarlo!
    Insomma, ti fa divertire e pensare al tempo stesso.
    (Rosalba Bassi)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy