Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Io Sogno Anche Di Giorno
di Cinzia Marini

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Antonio Tombolini Editore - 120 pagine
    Disponibile in formato ebook




  • Genere: Romanzi rosa

    Trama:
    Azzurra Parisi è una ragazza introversa che lavora come ragioniera in un piccolo paese del centro Italia. Ogni giorno subisce passivamente le angherie della collega Gisella e la sua vita sentimentale è un disastro completo. Le cose cambiano quando conosce il nuovo direttore generale, Maurizio. E' il principe azzurro che aspettava da tutta la vita? Un romanzo spiritoso, scritto in prima persona, dove risulterà impossibile non innamorarsi della protagonista.

    Commento:
    Un simpatico romazo, semplice e leggero.
    Un testo sicuramente senza pretese con una trama abbastanza prevedibile: una sorta di favola moderna con un lieto fine che si indovina fin dalle prime pagine.
    Quindi una lettura sconsigliata? Niente affatto!
    Non credo che l'autrice puntasse sull'originalità della trama o su colpi di scena sensazionali, per cui chi facesse una valutazione di questo romanzo basandosi solo su tali elementi, probabilmente non avrebbe colto lo spirito con cui è stato pubblicato.
    Un po' come accade quando si sta in compagnia di una persona cara, quando non è importante ciò che si fa ma l'importante è solo stare insieme, allo stesso modo con questo romanzo comprendiamo che non è indispensabile la presenza una trama fitta e articolata per trovare piacere nella lettura, ma al contrario, la semplicità con cui vengono descritte le varie situazioni quotidiane che tutti noi potremmo vivere (al lavoro, in famiglia o con gli amici), ci fa sentire parte degli eventi narrati... e trattandosi, come detto, di una favola a lieto fine, ci regala anche la possibilità di fantasticare e credere che ogni tanto qualche sogno può avverarsi.
    Cinzia Marini, con una scrittura sempre vivace, è capare di coinvolgere il lettore nelle vicissitudini quotidiane di Azzurra, la protagonista, una cenerentola dei nostri giorni, insicura di sé, del proprio aspetto fisico e della propria capacità di relazionarsi con gli altri, ma è sempre spiritosa e capace di tanta autoironia. Poi, come da cliché, quando entra l'amore nella sua vita tutto cambia facendo sbocciare una donna con tante qualità.
    L'autrice dimostra delle ottime capacità descrittive con una narrazione che non avviene mai in terza persona, infatti il lettore è trasportato nella mente della protagonista e guarda attraverso i suoi occhi tutto ciò che accade.
    I momenti più belli sono sicuramente i dialoghi perché, proprio come avviene nella mente di ognuno di noi, ogni interazione fa nascere prima il pensiero e di seguito la parola, ma quest'ultima può prendere una strada completamente diversa quando, ad esempio, si ha di fronte una persona noiosa o scontrosa. Per cui assistiamo ad un pensiero che segue l'istinto, spesso con rispostacce a tono impulsive e pungenti, seguito poi dalla parola che, adeguandosi alle norme del buon vivere civile, mitiga la reazione con frasi addolcite ed edulcorate; questa dicotomia fa nascere un dialogo nel dialogo: il primo con il proprio io interiore e il secondo con l'interlocutore, sempre condito da battute ironiche che regalano al lettore tante simpatiche risate.
    A tutto questo si aggiunge una gran capacità nel legare la storia, infatti al termine di ogni capitolo c'è sempre qualcosa che viene lasciato in sospeso e che invoglia ad andare avanti senza interruzioni, così alla fine ci si trova talmente coinvolti che si parteggia per Azzurra (e per le sue due amiche), e quasi si vorrebbero suggerire delle risposte appropriate quando la poverina si trova vessata da una collega di lavoro più anziana che gode nel metterla in difficoltà.
    Si tratta dunque di un bel libro che si legge sempre con il sorriso, con la presenza anche di parti romantiche e dolorose che hanno il pregio di non essere mai stucchevoli, così quando il romanzo è finito, si ha la sensazione di aver conosciuto delle persone che si spera di incontrare ancora la sera successiva, per trascorrere qualche momento spensierato e sorridere insieme sugli accadimenti della giornata.
    (Norberto Loricati)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy