Logo Libri e Recensioni

Iscriviti alla Newsletter per ricevere GRATIS i nostri aggiornamenti.


Il profumo del mare d'inverno
di Carmela Gentile

  • Acquista questo libro su laFeltrinelli.it
  • Acquista questo libro su Ibs.it
  • Acquista questo libro su Amazon.it

    Casa Editrice: Caosfera - 197 pagine
    Disponibile in formato ebook




  • Genere: Biografia

    Trama:
    Giovanni, cinquantenne prestante e di successo è un medico affermato che non segue i suoi stessi consigli. Così un giorno finisce in ospedale per un infarto. Costretto in un letto, questo diventa un'occasione per ripercorre tutta la sua vita, tra amori, e bugie, tra sensi di colpa e tenere malinconie, alla ricerca della risposta ad un'assillante domanda: sarà stato il buon padre e marito che voleva essere?

    Commento:
    Il libro è un romanzo autobiografico che tratta della storia familiare dell'autrice. E' ambientato in una città del sud Italia (Dattilo), nome inventato dietro cui è facile individuare la città natale dell'autrice. Il romanzo familiare e storico è narrato in prima persona dal protagonista della storia, Giovanni, medico di famiglia che ha vissuto la propria vita in uno dei periodi storici più turbolenti ed esaltanti della storia locale e internazionale, quello che precede la seconda guerra mondiale, fino agli anni ottanta. Le pagine memorabili di storia si intrecciano senza soluzione di continuità, con le vicende familiari del protagonista, che rammenta gli straordinari avvenimenti vissuti, allorché costretto da una grave malattia a letto, l'intera vita gli scorre davanti, come se assistesse alla proiezione di un film.
    La lettura è avvincente e scorrevole, mai monotona; la trama è resa snella e interessante dai continui cambi di passo. Alla fine, ciò che resta al lettore è la sensazione di aver fatto da spettatore alla storia di un grande amore; amore verso la propria famiglia e amore verso la propria terra. Il protagonista pur essendo artefice di molti errori, ottiene facilmente l'assoluzione da parte del lettore poiché l'amore e la passione che trapelano tra le righe della narrazione assumono un ruolo assolutamente catartico, rendendo il protagonista un uomo imperfetto dai sentimenti perfetti, capaci di elevarlo al di sopra della propria condizione umana. Lo stesso amore che Giovanni nutre verso la propria famiglia, si estende, allargandosi a macchia d'olio, anche verso quella madre, la madre terra che gli ha dato i natali e che ha profuso tante bellezze in quei luoghi aspri e selvaggi, feriti dall'incuria e dall'incapacità dell'uomo.
    Le descrizioni dei luoghi e della natura sono talmente accurate e poetiche che, il lettore ha come la sensazione di sentirne nelle narici i profumi, coglierne con lo sguardo le sfumature di colore; ascoltarne con l'udito i suoni che si intrecciano tra loro come un melodioso canto polifonico. In realtà 'Il profumo del mare d'inverno' si traduce in una sovresposizione dei sensi, dove il lettore viene tirato dentro la storia e avvinto prepotentemente al punto tale da immaginare di osservare attraverso una finestra privilegiata i tramonti descritti, gustarne il sapore dei frutti e sentire il profumo del mare, trasportato dal vento invernale. Ma soprattutto, il lettore viene profondamente toccato dal sentimento d'amore verso la famiglia, che rappresenta la spina dorsale, il filo conduttore dell'intero romanzo. Un sentimento unico, esclusivo, indistruttibile che, nonostante le vicissitudini, è capace di mantenersi puro e inalterato ergendosi al di sopra di ogni piccolo tradimento, dubbio, menzogna. Un sentimento che va oltre le umane vicende dell'autore e che trasuda da ogni pagina del libro, valicando i confini del tempo e dello spazio e vincendo anche sulla caducità della condizione umana.
    (Recensione fornita dall'autrice)



    POTREBBE INTERESSARTI ANCHE





    Il libro della settimana

    Iscriviti alla Newsletter...

    newsletter ...per ricevere ogni settimana le ultime novità dal nostro sito.

    Iscriviti qui!

    Cerchi un libro?

    Inserisci il titolo, parte del titolo o il nome dell'autore:



    Norme sulla privacy